Ricominciamo a giocare

0
1

Ricominciamo a giocare

Presentato in Torre, il Memo Val Poschiavo

Era gremita la sala Torre sabato, 30 ottobre 2004, per la presentazione ufficiale del Memo Val Poschiavo, gioco ludico-culturale creato a più mani e voluto dalla Ludoteca Val Poschiavo per commemorare i propri 10 anni di vita.

Risale al 1995 l’idea di creare una ludoteca che, raccogliendo, comperando giochi per tutte le età, potesse prestare ai bimbi della Val Poschiavo un’offerta ricca e variegata di giochi e giocattoli (oggi sono circa 800!). Nacquero pure in quell’anno il primo torneo di memory Val Poschiavo, che a scadenze annuali mette a confronto le capacità mnemoniche di piccoli e grandi giocatori, il pomeriggio di gioco e altre attività, coordinate da un gruppo di 13 volontarie. A Zurigo ci fu pure l’organizzazione di un incontro internazionale delle ludoteche; a questo incontro le ludotecarie portarono un memo con scorci della Valle di Poschiavo, precorritore del prodotto proposto sabato in casa Torre.

Pierluigi Crameri ha guidato la serata e mostrato il percorso di realizzazione, intercalando i suoi interventi con intermezzi musicali, offerti dalla Scuola Musicale di Poschiavo. Il Memo è stato presentato come un lavoro a piú mani: infatti numerosi sono stati i collaboratori che hanno contribuito alla sua realizzazione. È stato poi sottolineato come il prossimo passaggio della Ludoteca e della Nuova Biblioteca PGI sarà la creazione della nuova sede «La Mason», in cui le due associazioni troveranno finalmente una propria sede, spaziosa e adeguata.

Dopodiché il podio è passato a Luigi Gisep,
che ha presentato alcune fotografie d’epoca, che escono dal suo archivio fotografico, stuzzicando la curiosità degli astanti. Nella scelta delle 68 schede si è cercato di considerare dei punti di vista di tutta la Valle. Giorgio Murbach si è occupato della realizzazione delle fotografie attuali, tentando di riprendere lo stesso punto d’osservazione avuto dal fotografo di 100 anni fa, e la sovrapposizione delle tessere è sorprendentemente eloquente di come sia cambiata la Valle nell’ultimo secolo.

Hanno preso poi la parola Doris Lucini e Daniele Papacella, curatori del libretto accompagnatorio del gioco. Il loro compito consisteva nel sintetizzare in un breve testo accenni storici, culturali, sociali che riguardassero ogni singola tessera. Un lavoro, il loro, complesso per la brevità imposta, ma interessante e complementare al documento fotografico. I testi sono stati parzialmente tradotti in francese, tedesco, romancio e inglese; in ogni pagina di presentazione c’è dunque il testo italiano, piú due brevi traduzioni tra le lingue citate.

Sono stati infine offerti un aperitivo e la possibilità di acquistare questo nuovo gioco: una strenna natalizia che non potrà mancare per le prossime feste, un regalo intelligente, istruttivo e giocoso nello stesso tempo. «Trovate il tempo di giocare, è il segreto della giovinezza!» hanno simpaticamente concluso le responsabili della Ludoteca Val Poschiavo, ringraziando tutti coloro che hanno collaborato alla riuscita di questo progetto.

La galleria fotografica, curata da Andreas Murbach

Il Memo Val Poschiavo é acquistabile al prezzo di CHF 38.- presso l’Espo Valposchiavo oppure si può ordinare sul sito ”La Mason».

Redatto da Luigi Menghini – luigi.menghini@bluewin.ch