Fresco di stampa il n.2

0
3

Fresco di stampa il n.2

Nell’ultimo numero dei «Quaderni grigionitaliani», oltre ai preannunciati contributi di Jürg Ragettli e Hans Rutishauser sulla Villa Garbald di Castasegna – premiata con l’«Hase in Gold 2004» -, segnaliamo importanti distinzioni conseguite da due Grigionitaliani – Otmaro Lardi e Vincenzo Todisco – rispettivamente nell’ambito della scuola e in quello della letteratura (di Bernard Cathomas è la laudatio tenuta in occasione della consegna del Premio letterario grigione 2005 a Todisco).

Gian Paolo Giudicetti partecipa al dibattito in corso sull’apprendimento delle lingue straniere – e dell’italiano al Nord delle Alpi – con un interessante contributo sull'”intercomprensione” (la comprensione reciproca di interlocutori di lingue diverse, allorché ognuno di essi parla la propria lingua).

Nella sezione Studi e ricerche Pietro Montorfani analizza l’ultima silloge poetica di Fabio Pusterla; Roberto Weitnauer si occupa dell’evoluzione del cervello in età avanzata; Giovanni Maranta presenta la figura della poetessa romancia Luisa Famos.

Andrea Paganini, a sessant’anni dalla fine della Guerra, ricostruisce l’esilio svizzero di Giancarlo Vigorelli e la sua collaborazione con il letterato grigionitaliano Felice Menghini.
Seguono una poesia di Paolo Gir (Spazio astrale) e le recensioni e segnalazioni: Fernando Iseppi recensisce il Libello sulla Svizzera plurilingue di Remo Fasani, Gian Paolo Giudicetti esamina gli atti della giornata siloniana tenutasi a Zurigo in occasione del centenario della nascita dello scrittore abruzzese, Sacha Zala rivolge l’attenzione a un libro di Diego Giovanoli sugli alpi e i monti nei Grigioni. Massimo Lardi si sofferma sui legami di Grytzko Mascioni con il Grigioni italiano, mentre Valerio Righini e Gilberto Isella presentano la mostra organizzata da vari artisti e poeti in onore di Mascioni stesso. Chiudono il fascicolo le segnalazioni di due mostre: La dolce lingua a Zurigo (di Giorgio Lardi) e E.QUI.LIBRI a Bellinzona (di Lia De Pra Cavalleri).
Con l’augurio di una buona lettura!
Redazione dei «Quaderni grigionitaliani»

La rivista culturale trimestrale ”Quaderni grigionitaliani», pubblicata dalla Pro Grigioni Italiano e curata da Andrea Paganini in qualità  di redattore, può essere ordinata presso l’ufficio della Pro Grigioni Italiano, Martinsplatz 8, CH-7000 Coira, tel. +41 (0)81 252 86 16, fax +41 (0)81 253 16 22, e-mail: info@pgi.ch
Abbonamento annuo per la Svizzera: CHF 30.-
Abbonamento annuo per l’estero: CHF 40.- (€ 26.00)
Numeri ordinari: CHF 10.- (€ 6.50)
Numeri speciali (monotematici): CHF 15.- (€ 9.80)

Redatto da Andrea Paganini – info@andreapaganini.ch