Di nuovo a casa!

0
1

Di nuovo a casa!

*Salve Piera, Domenico, Caterina, Sara, Mattia!

Ogni giorno io ricordasi Caterina.

Io abita bene

Io gioia che visita Svizzera me piace Brusio.

Caterina, per tu cinque nuovo parole in russo.

Come stai – cac dela

Cane – sabaca

Regalo – padarac

Lastico – risinca

Buona mattina – dobrat utra.

Arrivederci

Nika*

Sono ritornati a casa da appena un mese, hanno ripreso la vita di sempre nella loro terra, con la loro gente, ma ogni tanto il loro pensiero torna alla famiglia che per tre settimane è stata la loro, qui in Val Poschiavo.

E l’e-mail di Nika alla famiglia di Brusio che l’ha ospitata ne è la prova: poche parole in italiano, uno sforzo grande per una bimba di 10 anni, affetto e un pizzico di nostalgia.

regna sulla Terra bruciata.

…e la vita diventa una lotta per la sopravvivenza e vivere significa sperare di superare gli attacchi d’asma, di combattere i tumori, di non cadere in depressione, significa nutrirsi di cibo mediamente contaminato, guardare la terra e sentirla nemica, temere l’esplosione di uno dei due reattori contenenti combustibile nucleare ancora attivi a Chernobyl e ricominciare a sperare di sopravvivere.

[continua; torna sul Bernina…]

Redatto da Monica Paganini – monica@dedalo.ch