A Lecco per ”cambiare aria”

0
2

A Lecco per ”cambiare aria”

Da mercoledì sera fino a sabato scorso, si é svolto il tradizionale campo d’allenamento dell’HC Poschiavo, per preparare al meglio la prossima stagione che, per quanto ci riguarda, inizierà  il 13 novembre contro la neopromossa Celerina.

La scelta è caduta su Lecco – che paradossalmente dispone di una pista di ghiaccio coperta, ma non ha una squadra di hockey – per motivi di vicinanza in primis, ma anche per “cambiare aria”. In definitiva l’infrastruttura ha soddisfatto le nostre esigenze, anche se in certi ambiti si avrebbe potuto pretendere una gestione un po’ più professionale.

Gli obiettivi prefissati sono stati in grandi linee raggiunti ovvero rinsaldare il gruppo, migliorare la prestanza fisica, affinare la tecnica, formare ed imparare a conoscere i compagni di linea. Ciononostante rimangono alcuni punti deboli su cui lavorare e cioè la freddezza davanti a porta (per noi le vere occasioni da rete saranno poche) ed il gioco tattico, ossia come mettere il più possibile in difficoltà l’avversario e come impostare il nostro gioco nell’arco dei 60 minuti. Comunque in questi quattro giorni abbiamo gettato le basi su cui costruire in seguito. In tutto siamo stati impegnati in sei sedute d’allenamento ed in un’amichevole. Purtroppo una sfida impari contro una squadra di dilettanti, che ha visto la nostra compagine imporsi con un perentorio 10 a 0 senza però brillare, complice sicuramente la stanchezza accumulata.

Come tradizione vuole, è stato designato il capitano per la prossima stagione. Matteo Passini ritornerà a portare la “C”, carica a lui non nuova e già ricoperta anche in passato. A dargli man forte quali assistenti ci saranno Emanuele Crameri e Marco Monigatti.

Ora ci restano due settimane per limare gli ultimi dettagli. Sabato prossimo saremo impegnati nel torneo organizzato dall’Hockey Bregaglia. Speriamo che questo appuntamento ci dia le necessarie conferme sul nostro stato di forma, e che ci permetta di poter debuttare in campionato con la dovuta tranquillità.

Forza HCP!

Redatto da Lorenzo Passini – lorenzo.passini@oekk.ch