Lo Statuto Regione Valle di Poschiavo

0
0

Lo Statuto Regione Valle di Poschiavo

Il gruppo di lavoro ha valutato in modo autonomo e senza pregiudizi le diverse possibilità di percorso per la rielaborazione dello statuto. L’impostazione scelta dal gruppo è una fra le tante possibili, sicuramente come letto sulla stampa non è condivisa da tutti. Affermare che questa variante scelta sia una scorciatoia dubbiosa, fatta in poche settimane e ingabbiata scredita a priori il lavoro intrapreso.

Lo statuto messo in votazione la scorsa primavera è il frutto di un lavoro di anni svolto a livello cantonale e di riflesso a livello regionale. La politica ha il compito e la responsabilità nei confronti della società di dare delle risposte certe, entro termini ragionevoli, ai problemi nuovi e deve adeguare gli strumenti legislativi ed esecutivi alle esigenze attuali.

Nella procedura di revisione si tiene conto in modo pragmatico del fattore tempo, delle basi legislative cantonali, dello studio effettuato dal Cantone dei Grigioni per creare uno statuto modello e infine delle esperienze e del lavoro fatto in precedenza dalla Regione Valle di Poschiavo.

L’obiettivo dichiarato è quello di avere una Regione efficiente e lo Statuto è uno strumento importante dove sono fissate le norme legislative e la struttura organizzativa. I contenuti, i programmi e le prospettive di sviluppo devono essere elaborati singolarmente dalle persone nominate dal popolo all’interno della Regione.

La definizione data dal vocabolario della lingua italiana Zingarelli sotto la voce statuto riporta le seguenti definizioni:

  • atto disciplinante l’organizzazione e l’attività di una persona giuridica
  • legge contenente le norme di organizzazione interna di una regione
  • complesso di deliberazioni normative di un ente.

Possiamo paragonare lo statuto, con le dovute riserve, al codice stradale, vale a dire a un insieme di norme che permettono al traffico di circolare rispettando regole definite in modo chiaro e trasparente.
Lo statuto deve permettere a chi riceverà l’incarico di gestire la Regione e promuovere il suo sviluppo sulla base di parametri approvati dalla popolazione.
Il popolo ha la competenza di eleggere i membri del consiglio di direzione, i membri dell’assemblea dei delegati, la commissione di revisione, inoltre approva e modifica lo statuto, ha diritto di iniziativa e di referendum ecc…: questo significa che il popolo ha nelle proprie mani tutti gli strumenti democratici per indirizzare la Regione e adattarla alle sue necessità anche in futuro.

Queste sono le migliori garanzie che lo Statuto Regione Valle di Poschiavo deve fornire alla popolazione.

Il gruppo di lavoro per la rielaborazione degli Statuti RVP

Redatto da Renato Isepponi – renato.isepponi@bluewin.ch