Molti gli invitati, pochi i presenti.

0
0

Molti gli invitati, pochi i presenti.

Giovedì 22 febbraio, presso la Casa Besta a Brusio, si tiene la prima delle due serate informative sul nuovo Statuto della Regione Valposchiavo. Per la popolazione valligiana si tratta di un’ottima occasione per poter apprendere meglio l’oggetto in votazione il prossimo 11 marzo.

Sono presenti i membri della Commissione esecutiva della Regione Valposchiavo, quelli del Gruppo di lavoro per la rielaborazione dello Statuto, alcuni consiglieri comunali di Brusio e pochi cittadini. Nella sala siede una sola signora. Che la politica sia ancora una cosa da uomini?

Sotto la moderazione di Renato Isepponi, i membri del Gruppo di lavoro presentano a turno i vari aspetti della questione.
Si comincia con l’illustrazione delle basi legali dello Statuto da parte di Tino Zanetti. Arturo Plozza indica invece lo scopo della Regione Valposchiavo quale ente pubblico. La dichiarazione “due comuni, stessi problemi e stesse opportunità da sfruttare. Diamoci una mano!” ne è in pratica lo slogan. Infine Primo Costa mostra e commenta brevemente gli articoli più rilevanti del nuovo Statuto.

L’ultima parte della serata è dedicata, in maniera interessante e costruttiva, alle domande e alle osservazioni dei cittadini.

Redatto da Niccolò Nussio – nic@nussio.ch