Armonizzazione della scuola obbligatoria

0
0

Armonizzazione della scuola obbligatoria

Presentato da parte del Consigliere di Stato Claudio Lardi l’accordo intercantonale sull’armonizzazione della scuola obbligatoria (concordato HarmoS).

Il popolo svizzero ha accettato il 21 maggio 2006 con una maggioranza pari all’86 % i nuovi articoli costituzionali sulla formazione. È stata una scelta quasi unanime che pone il mondo scolastico di fronte a una svolta e a nuove sfide.

Il Consigliere di Stato Claudio Lardi, di fronte a una sala parrocchiale gremita, ha presentato mercoledì 8 ottobre 2008, con particolare attenzione alle scuole della Valle di Poschiavo, l’importanza del concordato HarmoS per il Cantone di Grigioni.

Lardi ricorda che il Gran Consiglio nella sessione primaverile ha ratificato la decisione della Conferenza svizzera dei direttori cantonali della pubblica educazione (CDPE) di aderire ad HarmoS. A questo primo avvallo cantonale è stato inoltrato un referendum alla Cancelleria di Stato e così il popolo grigione sarà chiamato alle urne il prossimo 30 novembre.

Il concordato entrerà in vigore a partire dal momento in cui sarà approvato da dieci cantoni: l’armonizzazione dovrà avvenire in un lasso di tempo fissato a sei anni.

Dalle urne del 30 novembre 2008 HarmoS dovrebbe uscirne vincitore.

Redatto da Luca Beti – luca.beti@bluewin.ch