PDC: sì a finanziamento AI

0
1

PDC: sì a finanziamento AI

Il Comitato Direttivo del PDC grigionese si dichiara all’unanimità a favore del finanziamento supplementare a tempo determinato dell’Assicurazione Invalidità (AI) e a favore della rinuncia all’introduzione di un’iniziativa popolare. Entrambe le decisioni federali verranno messe in votazione il 27 settembre prossimo.

L’Assicurazione Invalidità (AI) rappresenta un caso che necessita di essere rivisto. La decisione federale prossimamente in votazione prevede una separazione dei fondi di compensazione AVS e AI. Questo può impedire che anche l’AVS, a causa degli elevati disavanzi causati dall’AI, diventi un caso che richiede dei correttivi. Il piano degli interventi dell’AI prevede tre fasi: in primo luogo la stabilizzazione della situazione relativa alle nuove rendite, obiettivo che è stato raggiunto con le revisioni numero 4 e 5 dell’Assicurazione Invalidità. A questo proposito si ricorda come il computo generale dei beneficiari di rendite sia leggermente in calo.

Nella seconda fase, e questo è ciò che il voto del 27 Settembre 2009 dovrà sancire, andrebbe elevata l’IVA dello 0,4 % per un periodo limitato nel tempo pari a sette anni. Non si tratta quindi di un aumento duraturo delle aliquote IVA, quanto piuttosto di un finanziamento supplementare temporaneo. Secondo il presidente della frazione PDC Mario Cavigelli: “Un „SI” al finanziamento supplementare dell’AI significa un „SI” al piano di revisione dell’AI stessa e quindi un passo decisivo che garantisce il mantenimento delle rendite AVS nel nostro Paese. La terza fase prevede la revisione numero 6 dell’AI, il cui obiettivo è la riduzione del suo deficit.

Come detto, anche la decisione proposta a livello federale di rinunciare all’introduzione dell’iniziativa popolare è accolta con favore. Secondo la Vicepresidente PDC Barla Cahannes, infatti, “l’introduzione dell’iniziativa popolare sarebbe complicata, confusa e poco pratica.”

PDC Grigioni

Redatto da Il Bernina – redazione@ilbernina.ch