Scuola tra 800 e 900 in Valtellina

0
0

Scuola tra 800 e 900 in Valtellina

In occasione della “Settimana della Cultura” (16-25 aprile 2010), indetta dal Ministero per i Beni Archivistici e Culturali, l’Istituto sondriese per la storia della resistenza e dell’età contemporanea e la Biblioteca “Luigi Credaro” della Banca Popolare di Sondrio organizzano un incontro, rivolto soprattutto agli studenti della Scuola secondaria, sul tema: “Il cammino della scuola democratica tra ‘800 e ‘900 in Valtellina”, che si terrà il {23 aprile 2010, dalle 10.00 alle 12.00, nella Sala {“Fabio Besta” della Banca Popolare di Sondrio}}.

L’occasione sarà propizia per la presentazione di tre personaggi-chiave nella storia della scuola valtellinese: Luigi e Bruno Credaro (già Ministro della Pubblica Istruzione il primo e Preside dell’Istituto Magistrale il secondo) e Giulio Spini (Direttore didattico e Sindaco di Morbegno negli anni Settanta), la cui figura verrà ricostruita attraverso l’intreccio di fonti orali, documentarie, visive e multimediali, secondo la più corretta e avvincente procedura storiografica. Introdurrà i lavori il dott. Pierluigi Piano (Soprintendenza ai Beni Archivistici della Lombardia), sarà coordinatrice la prof.ssa Fausta Messa (Issrec).

Alfonsina Pizzatti traccerà il profilo umano e professionale di Giulio Spini, sul filo del ricordo personale, mentre Rita Pezzola ne presenterà l’archivio; Massimo Mandelli e Pier Carlo Della Ferrera parleranno di Luigi Credaro e del suo archivio, in via di acquisizione da parte della Biblioteca omonima.

Bruno Ciapponi Landi e Gianluca Moiser leggeranno documenti significativi sul tema, depositati nei due archivi citati.

Lo scopo della giornata è di contribuire all’educazione affettiva morale e civile dei giovani, attraverso l’ascolto delle “voci” che, in varie forme, provengono dal passato, per una progettazione più responsabile del presente e del futuro.

Redatto da Il Bernina – redazione@ilbernina.ch