1° aprile 2012: apertura della pesca in Valposchiavo

0
6

… e non è uno scherzo!
Richiesta degli albergatori per un sostenibile consolidamento del turismo nella Valle di Poschiavo
L’anticipo di un mese permette un considerevole aumento dei pernottamenti in Valposchiavo
Come per il resto del Cantone anche per la Valposchiavo, il turismo è un comparto economico di rilevante importanza. Per consolidare questo potenziale, è necessario sviluppare presupposti che permettono di competere con l’assidua concorrenza. Lo sviluppo futuro dipenderà quindi dal grado d’innovazione che gli operatori sapranno promuovere.
Per consolidare e promuovere il turismo nella Valle di Poschiavo bisogna inevitabilmente adottare una politica di continua differenziazione dell’offerta. La strategia di crescita deve mirare, tra altro, a uno sfruttamento maggiore delle risorse esistenti, senza compromettere quelle ampiamente consolidate. Rientrano in questo contesto, tra altro, anche le prospettive e ripetitivi indotti legate alla pratica della pesca.

L’attività della pesca in Valposchiavo rappresenta, da sempre, un’attrattiva turistica di primo ordine. Le strutture alberghiere di Le Prese registrano ca. 3000 pernottamenti annui attribuiti a questo comparto. La tendenza è a netto rialzo a conferma di un apprezzamento generale e condiviso. Nel contesto si tratta quindi di optare per soluzioni che possano soddisfare la crescente richiesta senza tuttavia compromettere il turismo tradizionale. L’ampliamento di questo settore può essere facilmente promosso con l’anticipo della data di apertura della pesca.

L’anticipo della data di apertura è un espediente con indotti non trascurabili nel senso che assicura il prolungamento dell’unica stagione turistica, quella estiva, e permette, senza compromessi, uno sfruttamento sostenibile del potenziale esistente in quanto fa leva sulle attrattive regionali di condivisa risonanza. Quest’obiettivo rientra, a pieno titolo, in quelli che sono i presupposti elencati dal Consiglio Federale per uno sfruttamento ottimale del potenziale turistico (Strategia di crescita per la piazza turistica svizzera del 25.06.2010).

Stando alle autorevoli informazioni fornite dagli addetti ai lavori, l’anticipo della data di apertura della pesca non compromette in nessun modo lo sviluppo ittico e il patrimonio naturale in genere. In occasione dell’assemblea generale del 15 aprile 2011, la Società pescatori Poschiavo ha deciso di richiedere l’anticipo della pesca al 1° di aprile.

L’associazione Hotelleriesuisse Valposchiavo è fermamente convinta dei risvolti positivi che ne derivano e chiede pertanto che venga anticipata al 1 ° aprile la data di apertura della pesca in Valposchiavo.

Flavio Lardi, Presidente

Renato Sala, Vicepresidente

Le Prese, 10 ottobre 2011

[immagine pubblicità]