Silva Semadeni e il Grigioni italiano tornano in parlamento

0
8

La valposchiavina Semadeni eletta al Consiglio Nazionale
Il Grigioni italiano e la Valposchiavo ritrovano la via di Berna. La socialista Silva Semadeni conquista uno dei cinque posti a disposizione. Non ce la fanno invece Zanetti e Zanolari, nonostante a Poschiavo abbiano raccolto molti voti. – vedi i dettagli dal Comune di Poschiavo –



A rappresentare il Cantone dei Grigioni a Palazzo Federale, in qualità di consiglieri nazionali saranno:

Rappresentante Partito Voti
Hassler Hansjörg PBD Grigioni 21’421
Brand Heinz UDC Grigioni B 18’581
Gasser Josias F. Verdi liberali (PVL) 16’123
Candinas Martin PDC Grigioni 14’330
Semadeni Bruderer Silva Partito socialista PS 13’153


Silva Semadeni torna dunque a Palazzo Federale e ritrova quella carica di consigliera nazionale che già aveva occupato dal 1995 al 1999. Con la socialista, nata e cresciuta a Poschiavo, trovano la via di Berna anche il Grigioni italiano e la Valposchiavo. La Semadeni è anche l’unica rappresentante femminile grigione al Consiglio Nazionale.

Gli altri valposchiavini in gara, il PDC Tino Zanetti (7193) e l’UDC Livio Zanolari (4475), non ce l’hanno invece fatta. Ciò malgrado a Poschiavo abbiano raccolto un notevole numero di preferenze: 1333 per Zanetti e 824 per Zanolari, contro i 574 voti ottenuti da Silva Semadeni nel suo comune natale.

A livello di partiti si riscontra la stessa tendenza: l’UDC guadagna sempre più terreno in Valposchiavo, nonostante a livello valligiano non ne esista ancora una compagine. Sempre nella Valle del Trenino Rosso tiene bene l’urto il Partito Democristiano, raccolgono invece meno i socialisti e pochissimo i liberali.