11 marzo: Un solo no

0
6

Le considerazioni del PS Valposchiavo
Votazioni federali e votazioni cantonali







1. Votazioni federali

Cinque sono gli oggetti in votazione a livello federale. Il PS/GR ha deciso le seguenti raccomandazioni di voto:

  • Sì all’iniziativa popolare „Basta con la costruzione sfrenata di abitazioni secondarie“
    Negli ultimi decenni le residenze secondarie sono aumentate a vista d’occhio. Rappresentano sì un fattore economico soprattutto per l’edilizia, ma compromettono il futuro del turismo, che dovrebbe essere qualitativo e durevole. Poiché le soluzioni presentate dalla Confederazione e dal Cantone offrono troppe scappatoie, il PS/GR raccomanda di accettare l’iniziativa popolare di Franz Weber.
  • No all’iniziativa popolare sul risparmio per l’alloggio
    Chi può permettersi di risparmiare ogni anno 15’000 (singoli) o 30’000 (coppie) franchi in vista dell’acquisto di una casa propria? Chi può permetterselo, pagherà meno imposte. Solo che la maggioranza della popolazione non ha questa possibilità, perché non guadagna abbastanza. Così, ancora una volta, a essere privilegiati saranno i più abbienti. La riduzione delle entrate fiscali per lo stato avrà però delle conseguenze per tutti. Per questo anche i governi cantonali sono contrari a quest’iniziativa dell’organizzazione dei proprietari di case, che abbassa le tasse in modo ingiusto e compromette le entrate dei cantoni.
  • Sì all’iniziativa popolare „6 settimane di vacanza per tutti“
    I salariati svizzeri sono pionieri… nel lavorare sodo. Mentre in Germania si lavora 40 ore settimanali e in Austria 41, in Svizzera la media tocca le 44 ore. Inoltre la produttività dei salariati svizzeri è aumentata dal 1992 al 2007 del 21%, le paghe però solo del 4,3%. Di questo ne hanno approfittato altri, ai piani superiori, i manager e gli azionisti. Anche perché lo stress nel mondo del lavoro continua ad crescere, i sindacati rivendicano ora un aumento del tempo libero per potersi rigenerare.
  • Sì al disciplinamento dei giochi in denaro a favore dell’utilità pubblica
    Con questo nuovo articolo si àncora nella costituzione la prassi attuale, che non viene contestata da nessuno.
  • Sì alla Legge federale sul prezzo fisso dei libri
    Il PS/GR sostiene questa legge, perché contribuisce al mantenimento di una vasta offerta culturale, importante proprio anche per le minoranze linguistiche. Rafforza inoltre il servizio delle librerie, che a loro volta promuovono la diffusione della cultura fra la popolazione. Le librerie sono oggi estremamente concorrenziate sia dalla vendita per internet che dalle librerie discount, che vendono solo bestseller a buon mercato.

2. Votazioni cantonali

Il PS/GR sostiene la creazione del centro amministrativo „Sinergia“, che razionalizza i servizi cantonali e permette anche di risparmiare circa 2 milioni di franchi all’anno. Il PS sostiene pure la revisione della costituzione cantonale, che aggiorna le regole per le istituzioni tutorie regionali e comunali.