AlpWeek 2012 : i preparativi in Valposchiavo

0
11

Si prevede l’arrivo di oltre 400 persone provenienti da tutti i paesi alpini. “ Le Alpi rinnovabili” sarà il tema conduttore della settimana
Sembra esserci il giusto entusiasmo per presentare le eccellenze della Valposchiavo

Martedì 27 marzo 2012, alla presenza dei rappresentanti dell’Ufficio cantonale dello sviluppo territoriale Cla Semadeni e Alberto Ruggia, della portavoce della Consigliera federale, signora Doris Leuthard, signora Silvia Jost – responsabile per relazioni internazionali dell’Ufficio federale dello sviluppo territoriale, incaricata dalla consigliera federale dell’organizzazione della settimana alpina- accompagnata dalla sua collaboratrice Gioia Edelmann, dei rappresentanti dei Comuni valligiani, del Polo Poschiavo, dell’Ente Turistico Valposchiavo, del Polo Museale, della PGI Valposchiavo, della Ferrovia Retica, dell’Associazione Artigiani e Commercianti e dell’Associazione Albergatori Valposchiavo, il presidente della Regione Valposchiavo Cassiano Luminati ha aggiunto nuovi tasselli al quadro organizzativo di Alpweek 2012.

Si è parlato della Conferenza dei Ministri, momento clou della settimana, di ospiti illustri, di logistica, di sessioni ufficiali e di momenti ricreativi. L’evento coinvolgerà il territorio, la gente, le infrastrutture, le associazioni al fine di presentare il meglio e nel miglior modo possibile.
Casa Torre, le Palestre di Santa Maria, il Centro Parrocchiale, la Scuola Professionale, il Cinema RIO, la Galleria Pgi e le sale dei vari alberghi e ristoranti ospiteranno le conferenze, le sessioni parallele, le presentazioni, i dibattiti.
Sulla Piazza Comunale si riuniranno ospiti e relatori per i pranzi in comune.
Casa Console, il Museo Poschiavino e Casa Tomé, la Chiesa protestante, la Casa Besta ospiteranno gli appuntamenti ricreativi e culturali previsti dopo le sessioni.
Ci sarà la possibilità di trascorrere le prime ore del mattino all’aperto, di intraprendere escursioni e visite guidate, di gustare i prodotti locali e di seguirne la produzione, di godere del clima e della tranquillità offerti da una tipica valle alpina.
Gli operatori presenti discutono modalità, danno suggerimenti, chiariscono dubbi.

Sembra esserci il giusto entusiasmo per presentare le eccellenze della Valposchiavo e per profilarsi quale territorio dinamico e ricco di risorse.

I prossimi passi porteranno a definire programma, sessioni, momenti ricreativi, logistica. All’apertura delle iscrizioni in maggio seguiranno altri incontri informativi e organizzativi con i vari attori che permetteranno la riuscita dell’evento.


La settimana alpina 2012 è un evento realizzato nell’ambito della Presidenza svizzera della Convenzione delle Alpi. Si svolgerà in Valposchiavo dal 5 all’8 settembre 2012 e durante questi giorni i riflettori saranno puntati sui diversi operatori attivi nel territorio alpino, sulle loro attività e sugli ambiti da sottoporre a intervento.

Si prevede l’arrivo di oltre 400 persone provenienti da tutti i paesi alpini, oltre la presenza dei ministri europei incaricati dell’attuazione della Convenzione delle Alpi.

Le Alpi rinnovabili” sarà il tema conduttore della settimana dedicata al mondo alpino.
Presentazioni, discussioni, progetti, contatti e visioni a favore delle Alpi daranno risposte, nuovi impulsi e sottolineeranno il ruolo fondamentale delle generazioni future in questo processo di rinnovamento.

Il momento più atteso della settimana sarà la Conferenza dei Ministri. Si svolgerà a porte chiuse, a differenza di tutte le altre sessioni – una trentina in totale – che parleranno di pianificazione, biodiversità, economia e sviluppo regionale, turismo, educazione, gioventù, energia, agricoltura, architettura. Coinvolgimento a 360° con attività sparse sul territorio, possibilità di seguire conferenze e dibattiti, di conoscere le peculiarità culturali, artigianali e enogastronomiche che la Valposchiavo offre.


Per saperne di più: