Traffico – Expo 2015 – Segnaletica coordinata – Rifiuti

0
9

Consiglio di Direzione Regione Valposchiavo • 25 luglio 2012, 6° seduta
Tra i temi di interesse pubblico, le richieste di servizi di trasporti pubblico supplementari, i risultati dell’incontro istituzionale tra le Autorità italiane e quelle elvetiche, l’informazione riguardo Expo 2015, il concetto per una segnaletica coordinata e il progetto rifiuti per la Valposchiavo.



Il traffico

Il Consigliere Marcandrea Paganini, presidente della Commissione Traffico, informa circa le richieste pervenute alla Regione Valposchiavo a favore dell’istituzione di un servizio di trasporto pubblico per la zona di Cavaione, durante l’estate, a favore dei turisti e dei biker che visitano quella zona. L’esperimento potrebbe avere la durata di un anno.
Sempre a favore del trasporto pubblico, il gruppo APD ha richiesto un servizio navetta valligiano notturno, per i fine settimana da ottobre ad aprile, a beneficio soprattutto dei giovani. I costi sarebbero a carico del Cantone e della Regione, l’esperimento avrebbe la durata di un anno.
Lunedì, 9 luglio 2012 ha avuto luogo a Le Prese l’incontro conviviale annuale tra le Autorità italiane e quelle elvetiche; un incontro che ha dato modo di discutere delle problematiche comuni riguardanti il traffico sulla strada del Bernina. 
Considerata la presenza di vari cantieri ed i conseguenti disagi, è necessario concordare una comunicazione chiara e tempestiva sia tra le autorità competenti italiane e svizzere sia nei confronti degli utenti della strada, al fine di evitare ingorghi e rallentamenti inutili del traffico. Le modalità di comunicazione saranno proposte e coordinate dalla Regione Valposchiavo.


Expo 2015

Ha avuto luogo a Sondrio un incontro tra la Regione Valposchiavo e la Società Sviluppo Sondrio per la programmazione del progetto “Il treno dei sapori”. Un progetto che vedrebbe la realizzazione di percorsi turistici collegati all’Expo, con la possibilità di un servizio catering con i prodotti locali e nel contempo il miglioramento del collegamento ferroviario Milano – Tirano.
Lo studio di fattibilità del progetto chiede alla Regione Valposchiavo un contributo economico pari a quello già deliberato dall’Amministrazione Provinciale di Sondrio e dalla CCIAA di Sondrio.
Si propone di coinvolgere nel progetto il Canton Grigioni, l’Engadina, la Bregaglia e la Ferrovia retica. 
Si prevede un incontro tra le parti interessate.


Segnaletica coordinata in Valposchiavo

Obiettivo del progetto è quello di realizzare un sistema di segnaletica innovativo ed aggiornato, che sia in grado di connotare e valorizzare l’intero territorio della Valposchiavo attraverso un’immagine coordinata ed omogenea.
Una segnaletica di qualità rappresenterà infatti non solo un importante biglietto da visita offerto ai visitatori ma porterà anche ad un visibile miglioramento del docoro urbano.
In tal senso, il sistema di segnaletica dovrà comprendere varie tipologie di elementi, articolati su diversi livelli di intervento.
Il progetto dovrà comprendere lo studio del concetto per coordinare graficamente e integrare alcune delle segnaletiche già presenti distribuite sul territorio.
In particolare, il concetto dovrà essere applicato sin dalla prima fase alla segnaletica riguardante: monumenti principali, alberghi e ristoranti; altri ambiti d’interesse pubblico (stazione RhB, informazioni, ETV, piscina, ecc.)
Il CD della regione Valposchiavo metterà a concorso sui media locali l’elaborazione del progetto e la redazione di un capitolato d’offerta; i risultati saranno sottoposti all’attenzione dei Comuni di Poschiavo e di Brusio affinché possano valutarne la realizzazione dal punto di vista infrastrutturale.


Gestione e smaltimento rifiuti

È previsto ad inizio agosto un incontro con i Consigli Comunali di Brusio e di Poschiavo per la gestione e lo smaltimento dei rifiuti, durante il quale sarà presentato il concetto elaborato dal consulente incaricato dalla RV, signor Schneeberger; verrà anche discusso l’ulteriore modo di procedere per quanto riguarda eventuali cambiamenti nel sistema di raccolta ed i relativi investimenti necessari.