Envoi – un invito a lasciarsi trasportare dalle immagini

0
60

Immagini, fumetti, schizzi su Poschiavo, impressioni di viaggio.
Sabato 4 agosto 2012 si è svolta la vernice della mostra Envoi di Gabriele Genini. Si potrà visitare fino al 19 agosto nella Galleria Pgi. L’artista sarà presente e lavorerà ad un’opera. [VIDEO]


Gabriele Genini alla domanda che spesso si sente fare – “Ma tu cosa fai? Sei un fumettista, un pittore o uno scultore?” – risponde che è tutto questo ma è soprattutto un viaggiatore e un sognatore. Genini è nato ad Osogna, in Ticino. Ha poi studiato a Milano alla scuola del fumetto e a Firenze all’Accademia di Belle Arti, dove ora lavora nell’atelier Quarantasetterosso.

La mostra è un mix di diversi stili e tecniche. La scelta dell’artista di mischiare opere così differenti non vuole mettere in difficoltà il visitatore, bensì vedere che emozioni nascono da questi contrasti. È un invito ad aprire gli occhi e la mente, senza farsi troppe domande su quello che ci vogliono trasmettere le opere, un po’ come guardare il mondo con gli occhi puri di un bambino. È un invito a guardare quello che vogliamo vedere noi e non quello che gli altri si aspettano che noi vediamo.

Poschiavo ritratta da Genini


Esposti ci sono degli inediti, le impressioni e gli aneddoti raccolti nel mese di luglio fra le vie di Poschiavo. La Casa Tomè è ritratta più volte nella sua antica bellezza. Un quadro è accompagnato dalla testimonianza della signora Luigina Tomè: “Fino a pochi anni fa dicevano che la nostra casa era un po’ una baracca. Ora mi dicono che la nostra casa è preziosissima così com’è. Non so più a chi credere!”
Naturalmente tra le opere sulla Valposchiavo non manca l’imponente Viadotto di Brusio con la sua storia.

Foto di Arianna Nussio


Genini alla vernice è stato felice di spiegare come funziona la tecnica d’incisione agli interessati presenti. Molte opere sono, infatti, stampe create con delle tecniche varie. Una di queste è la linoleografia, tipo d’incisione a rilievo, con la quale Genini sta realizzando in questi giorni, proprio nella Galleria Pgi, un’opera in tema con le Città invisibili di Italo Calvino.




Genini lavora alla sua nuova opera - foto di Arianna Nussio


La mostra resta aperta fino al 19 agosto, dal martedì alla domenica, dalle 14:30 alle 18:30. Qui la locandina.

Fino al 9 agosto sarà presente l’artista Gabriele Genini che lavorerà ad un’opera, in questo periodo la mostra sarà aperta anche la mattina.


In questo periodo d’estate molti viaggiano. Le fotografie delle vacanze sono dei bei ricordi che portiamo con noi. Genini però lascia a casa la macchina fotografica e al suo posto si porta carta da disegno, matita e acquarelli per ritrarre scorci e dettagli che diventano racconti.

Le opere pittoriche invece, con i loro tratti non ben definiti,  riflettono un aspetto della realtà contemporanea, in cui il soggetto non è ben delineato, non può riposare nella tranquillità. Spicca però il volo per uscire da quella situazione. Le immagini rappresentano le emozioni che l’autore ha dentro di sé.

Genini con le sue opere pittoriche


Per saperne di più sull’autore visitate il suo sito internet o il blog del suo atelier. Per altre informazioni sulla mostra leggete il seguente articolo: Envoi.