Sicuri a scuola e poi di nuovo a casa

0
4

Vacanze agli sgoccioli e scuole che riapriranno tra pochi giorni
Come ogni anno saranno numerosi i bambini che per la prima volta varcheranno le porte dell’asilo o siederanno sui banchi di scuola. Per loro inizia una fase nuova ed affascinante della vita.

La Polizia cantonale dei Grigioni esorta gli utenti della strada a guidare con maggiore attenzione e prudenza, in modo da rendere più sicuro il tragitto casa-scuola. Nelle prime settimane del nuovo anno scolastico inizieranno le lezioni di educazione stradale tenute da agenti di polizia specializzati. Come ogni anno, in collaborazione con la Cassa malati ÖKK, ai bambini di prima verranno distribuiti i famosi cappellini rossi con visiera. Inoltre saranno svolti dei controlli della velocità rafforzati e mirati nei pressi delle sedi scolastiche.

Ai bambini di prima verranno distribuiti i famosi cappellini rossi con visiera.


Nuova campagna di sensibilizzazione „Stop prima della botta“

Svolta come di consueto all’inizio dell’anno scolastico dalla Polizia, in collaborazione con il TCS e l’upi, la campagna di sensibilizzazione si prefigge di migliorare la sicurezza sul tragitto casa-scuola. Quest’anno la stessa è stata battezzata „Stop prima della botta“.
Ricorrendo al mondo dei giocattoli con un’immagine familiare, il playmobil ed il pattugliatore, figura di grande impatto, si rammenta ad ogni automobilista la necessità non solo di rallentare prima delle strisce pedonali ma di fermarsi completamente. Nel corso delle lezioni di educazione stradale i bambini imparano ad attraversare la strada solo a veicoli fermi. Questo dato a volte sfugge ai conducenti che si limitano a rallentare nelle adiacenze delle strisce pedonali ed a sollecitare i bambini ad attraversare la strada con cenni della mano o luminosi. I bambini in età prescolare e delle elementari non sono in grado di valutare né le distanze né la velocità né tanto meno si rendono conto che un veicolo ha bisogno di uno spazio di frenata adeguato per fermarsi completamente.


Consigli per un tragitto casa-scuola sicuro

Anche i genitori svolgono un ruolo importante e possono contribuire a rendere sicuro il percorso casa-scuola:

  • Pianificate il tragitto casa-scuola con vostro figlio.
  • La fretta è una cattiva consigliera ed aumenta il rischio di incidente: mandate a scuola il vostro bambino con buon anticipo.
  • Al termine delle lezioni aspettate il vostro bambino davanti all’uscita della scuola, mai sul lato opposto della strada, perché in questo caso il bambino non appena vi vede non presta più attenzione al traffico.
  • „Aspettare – guardare – ascoltare – camminare“: sinceratevi che il vostro bambino prima di attraversare la strada si fermi. Il famoso motto non ha perso nulla della sua attualità!
  • La bicicletta va usata solo se avete la certezza che il vostro bambino è in grado di affrontare il traffico in sicurezza e se la scuola e voi lo ritenete opportuno. Fate indossare sempre il casco bici al ciclista in erba.