Una benvenuta promozione delle giovani leve

0
7

L’8 novembre 2012 avrà luogo la giornata Nuovo futuro
L’economia svizzera lamenta da anni la carenza di specialisti in numerosi settori. Il potenziale ci sarebbe, ma i giovani continuano a limitare le loro scelte a una rosa ristretta di mestieri. Nuovo futuro consente alle ragazze e ai ragazzi di allargare il loro orizzonte professionale.

Negli ultimi anni, la carenza di specialisti nel campo della matematica, dell’informatica, delle scienze naturali e della tecnica ha continuato ad acuirsi. Dai dati dell’Ufficio federale di statistica risulta che, secondo il periodo, sono già mancati anche 15’000 ingegneri! E senza i rinforzi dall’estero, questa cifra sarebbe stata ben maggiore. economiesuisse e Swiss Engineering paventano che questa situazione sia destinata a peggiorare. “Ogni anno, sono più numerosi gli ingegneri che vanno in pensione di quelli che ottengono il diploma”, scrive la scuola tecnica superiore della Svizzera nordoccidentale (Hochschule für Technik Nordwestschweiz).

Tra i paesi OCSE, la Svizzera è uno di quelli con la quota femminile più bassa. Da noi, le ingegnere rappresentano il 10 per cento, in Europa raggiungono mediamente il 17 per cento. Le cifre dell’Ufficio federale di statistica (v. riquadro) mostrano chiaramente quali professioni vengono tradizionalmente scelte in Svizzera. Idee preconcette sulle inclinazioni e le capacità di donne e uomini sono all’origine di un enorme spreco di potenziale e talento.


Grande interesse tra aziende e giovani

Nuovo futuro mostra alle ragazze e ai ragazzi quanto ampio sia in realtà il ventaglio di possibili professioni e carriere in Svizzera. Questa giornata, nata dodici anni or sono come Giornata delle ragazze, è diventata un appuntamento fisso nell’agenda di un numero crescente di aziende, felici di spalancare per un giorno le loro porte ai figli dei collaboratori.

Anche i progetti supplementari riscuotono un sempre maggiore interesse. Nel quadro di “Ragazze e tecnica – avanti!”, ingegnere e tecniche avvicinano le giovani a professioni legate all’ingegneria meccanica, all’ecologia e all’elettricità. “Ragazze e informatica – avanti!”, invece, mostra loro quanto può essere variegato il mondo dell’informatica.

Clicca sull’immagine per ingrandirla.

 

I ragazzi scoprono le professioni sociali

Nuovo futuro propone progetti supplementari anche ai ragazzi, che scoprono, ad esempio con “Un giorno come professionista dell’assistenza”, quante soddisfazioni dia lavorare in un asilo nido o in una casa di cura. L’obiettivo della giornata Nuovo futuro è quello di aprire nuove prospettive ai giovani. Le ragazze e i ragazzi devono poter scegliere liberamente una professione, senza farsi condizionare da modelli stereotipati e seguendo innanzitutto le loro inclinazioni. Una scelta che va a tutto vantaggio dei giovani e dell’economia, che può così contare su collaboratori di talento e motivati.


I progetti supplementari sono realizzati in collaborazione con Quadri dell’Edilizia Svizzera, la Società Svizzera degli Impresari-Costruttori, l’Associazione Svizzera delle Donne Ingegnere (SVIN), Engineers Shape Our Future (IngCH), Swiss ICT – l’associazione informatica della Svizzera, Swissmem, l’Associazione degli istituti sociali e di cura svizzeri (CURAVIVA), l’Associazione svizzera strutture di accoglienza per l’infanzia (ASSAI) e diverse alte scuole pedagogiche.

Nuovo futuro è un progetto degli Uffici e delle Commissioni per le pari opportunità dei Cantoni AG, AR, BE, BL, FR, GE, GL, GR, LU, OW, SG, SZ, TI, UR, ZH, della Città di Berna e del Principato del Lichtenstein, sostenuto finanziariamente dall’Ufficio federale della formazione professionale e della tecnologia UFFT.


 


Nuovo futuro