Tessitura Valposchiavo: ora si vede un futuro!

0
7

Aumentate le vendite e ridotti al minimo i costi
Dopo un periodo di difficoltà, la Tessitura Valposchiavo si sta riprendendo. L’esercizio del 2012 si è concluso con un risultato positivo ed è stata impiegata un’apprendista.

“Per la prima volta in tanti anni concludiamo l’esercizio con un risultato positivo e vediamo un futuro”, lo afferma Karl Heiz, copresidente della Tessitura Valposchiavo“Grazie all’impegno di tutti – in particolare di Monica Godenzi che ne ha ripreso la gestione e delle volontarie che si occupano delle vendite nel negozio – abbiamo ridotto i costi al minimo, aumentato le vendite e riallacciato i contatti con i clienti fuori valle.”

I copresidenti della Tessitura Valposchiavo: Karl Heiz e Monica Godenzi.

 

Dopo un periodo di difficoltà (leggi questo articolo), per la Tessitura Valposchiavo sembra tornare il sereno, come si evince dalle parole dello stesso Heiz: “Stiamo elaborando un paio di ordini importanti, e le prospettive per il 2013 sono buone.” Anche l’impiego nel mese di marzo di un’apprendista viene visto come un passo forse osato ma che dimostra che c’è la fiducia di farcela. E per il prossimo futuro: “Prevediamo di migliorare la visibilità del negozio in collaborazione con il Museo Poschiavino e con l’appoggio professionale di ecomunicare.ch, cosa che dovrebbe permetterci di aumentare ulteriormente le vendite.” 

Alla tessitura valposchiavina ora lavora anche un’apprendista.

 

Lunedì 15 aprile alle ore 20:00 all’Albergo Croce Bianca a Poschiavo ci sarà l’assemblea generale della Tessitura Valposchiavo, che ora può guardare al futuro con più ottimismo.