Nuove regioni quali circondari d’esecuzione e dei fallimenti

0
1

Riforma territoriale del Cantone dei Grigioni
Quale conseguenza della riforma territoriale nel Cantone dei Grigioni, vanno adeguate anche le strutture dei circondari d’esecuzione e dei fallimenti.

Il Governo ha avviato la procedura di consultazione relativa a una legge d’applicazione della legge federale sulla esecuzione e sul fallimento. Viene proposto un modello con un circondario d’esecuzione e dei fallimenti per ciascuna regione. Lo comunica lo stesso cantone.

Con la riforma territoriale nei Grigioni, i 39 circoli quali enti di diritto pubblico con organi propri verranno sciolti e le 14 corporazioni regionali e gli 11 distretti verranno riassunti in 11 regioni. Questa riorganizzazione del livello statale intermedio influisce anche sul settore delle esecuzioni e dei fallimenti nel Cantone. Attualmente, ogni circolo politico costituisce un circondario d’esecuzione, ogni distretto un circondario dei fallimenti. Tuttavia, due o più circoli o distretti possono unire la gestione e l’amministrazione degli uffici d’esecuzione e dei fallimenti. Di questa possibilità si è già fatto uso, oggi nei Grigioni vi sono infatti soltanto 25 circondari d’esecuzione.

Nel progetto per una legge d’applicazione della legge federale sulla esecuzione e sul fallimento, il Governo riassume la sua proposta per una nuova organizzazione dei circondari d’esecuzione e dei fallimenti, proposta secondo la quale, in futuro, ogni regione costituirà un circondario d’esecuzione e dei fallimenti. Si intende così sopprimere anche la separazione oggi esistente dei due circondari, considerato che nella prassi essa non si è dimostrata valida. Le regioni devono essere libere di unire a livello sovraregionale i loro uffici d’esecuzione e dei fallimenti. Devono inoltre avere la possibilità di creare degli uffici esterni. L’organizzazione dei circondari d’esecuzione e dei fallimenti dovrà essere disciplinata dalle regioni. Alcuni tratti fondamentali vengono tuttavia disciplinati uniformemente nella legge.

Nel progetto di consultazione viene anche illustrata un’alternativa a questo modello, la quale prevede la creazione di undici circondari d’esecuzione regionali e di un circondario dei fallimenti cantonale. In considerazione del fatto che alle nuove regioni create con la riforma territoriale vanno delegati compiti affini alla giustizia e amministrativi, il Governo predilige però la soluzione con undici circondari d’esecuzione e dei fallimenti. Oggi le vigenti disposizioni esecutive relative alla legge federale sulla esecuzione e sul fallimento sono ancorate a livello di ordinanza. Con la nuova legge d’applicazione della legge federale, si vuole creare una soluzione conforme alla costituzione.