Una festa PER i giovani

0
123

Festa dell’apprendista 29 giugno 2013
È la 25.a edizione e come la prima, emozionante e sentita.

 

 

 

È la festa degli apprendisti neodiplomati, organizzata dalla PER ( Promozione Economica Regionale), che segna un momento importante nella loro vita.

 

Sono 28 gli ospiti in Casa Torre, pronti a ricevere gli attestati di capacità. Visibilmente emozionati, ascoltano le parole del presidente della PER, del rappresentante delle autorità comunali, del responsabile della formazione professionale, del direttore della Scuola professionale, dei datori di lavoro, di un compagno che ringrazia a nome di tutti. È un omaggio al loro impegno, alla loro costanza, all’orgoglio di aver conseguito il tanto atteso diploma.

 

Il presidente della PER Roberto Nussio si rallegra con i neodiplomati per il traguardo raggiunto. Ricorda loro le persone che in un modo o l’altro gli sono vicine, li aiutano, li spronano, formano una rete di conoscenze utili per il futuro. Lo fa con una poesia in dialetto; la reet appunto.


Leggi la poesia “La reet


 

Monica Capelli, organizzatrice dell’evento, saluta con calore la sala strapiena: è palese l’emozione e la partecipazione di tutti. Cita una massima che fa riflettere: “Non c’è mai una seconda occasione per fare una prima buona impressione”. Dietro il sorriso della Chairwoman, il messaggio è importante.

 

Massimo Oggiano rappresenta l’ufficio cantonale per la formazione professionale. È un ospite fisso e benvenuto alla festa dell’apprendista. Il suo intervento è incoraggiante; ricorda che ogni periodo ha conosciuto e conoscerà momenti  di benessere e momenti di crisi e di insicurezza; l’importante è  guardare avanti, consapevoli delle proprie potenzialità.


Leggi il discorso di Massimo Oggiano


 

È presente la band “dead of ount”, composta da Corrado, Marco e Adamo. 3 valposchiavini che nel tempo libero si dedicano alla musica e allo stare insieme. Accompagnano la cerimonia con le loro canzoni e la sala apprezza il loro omaggio musicale.

 

Spetta a Graziano Crameri, presidente della Giunta di Poschiavo, fare gli onori di casa. A nome suo personale e del Comune di Poschiavo, si congratula con i neodiplomati per aver superato tappe importanti, sfide e ostacoli, per aver accettato responsabilità e per aver conseguito l’ambìto diploma di capacità nella professione scelta.
Le porte del mondo del lavoro sono ora tutte aperte e le sfide sono ancora molte, ma – ricorda Crameri – quanto acquisito durante gli anni di tirocinio sarà un bagaglio importante per un futuro professionale ricco di soddisfazioni.


Leggi il discorso di Graziano Crameri


 

Mauro Lanfranchi si appresta a ritirare il suo attestato di capacità quale elettricista. A nome dei neodiplomati, si rivolge ai presenti con poche parole di riconoscenza verso chi li ha accompagnati e seguiti durante l’apprendistato e permette loro di entrare oggi nel mondo del lavoro.

Possiedo dunque sono!

 

Agostino Lardi, direttore della Scuola Professionale Poschiavo, ricorda ai suoi ex studenti la massima contenuta nel libro “L’isola che c’è” di Susanna Tamaro. “Possiedo dunque sono”: “Possiedo”, non in termini materialistici ma in termini di conoscenze, capacità professionali, esperienza, ricchezza di rapporti umani; “dunque sono” responsabile, in grado di assumermi responsabilità, affidabile e pronto a fare la mia parte per la comunità.
Il direttore si congeda dagli ex apprendisti con piena fiducia e i migliori auguri per il futuro.
Ringrazia tutti coloro che contribuiscono alla formazione dei giovani e collaborano alla realizzazione della Festa dell’apprendista.

La consegna dei diplomi

Sono qui per questo, ed è con orgoglio e un pizzico di emozione che i neo diplomati ricevono l’attestazione del loro impegno! Ad un tratto sembrano sopraffatti dall’evento; dimenticano le ore di studio, la tensione per gli esami e l’attesa del verdetto. Non sono diversi da ieri, ma da domani la società li attende con fiducia, adulti responsabili in grado di dare il loro apporto nel mondo del lavoro e nella comunità.

Foto di Milo Ebneter

 

5 apprendisti hanno assolto gli esami in Ticino e attendono i risultati nei prossimi giorni. 15 apprendisti hanno raggiunto e superato la nota 5 e ricevono un piccolo premio da parte del LIONS Club Valposchiavo.

Simone Beti, diplomato falegname presso l’Azienda Moreno Kalt, risulta il migliore della sua categoria. Marcello Rezzoli, presidente dell’Associazione falegnami Valposchiavo, gli consegna un meritato riconoscimento.

Stefano Sassella, diplomato muratore presso la Ditta Andrea Vecellio costruzioni, si qualifica il migliore della categoria; riceve un meritato riconoscimento dalla Società Impresari Valposchiavo dal Presidente della stessa Ruggero Tuena.
E tra i neo professionisti che hanno raggiunto e superato la nota 4.8 – e desiderano partecipare all’estrazione del premio che la PER Valposchiavo elargisce per un soggiorno di studio in Inghilterra,- è Mirco Dotti ad essere baciato dalla fortuna! Mirco ha assolto un secondo tirocinio quale istallatore di riscaldamenti e ha ottenuto la nota 5.4! Il premio è dunque un riconoscimento meritato per l’impegno e la perseveranza dimostrati.

 

Clicca l’elenco dei neodiplomati

Foto di Milo Ebneter

 

Le musiche del gruppo “dead of ount” accompagnano verso la conclusione della cerimonia.
È il momento delle congratulazioni, degli auguri, dei brindisi, della spensieratezza della notte che li attende per festeggiare.
E il domani sarà un libro aperto, nel quale ognuno scriverà la propria storia.

Ringraziamento “Festa apprendisti 2013”

Il gruppo PER (Promozione Economica Regionale) Valposchiavo ringrazia sentitamente per il sostegno finanziario e per l’aiuto materiale ricevuto in occasione della manifestazione 2013 a favore degli apprendisti, che hanno terminato il loro tirocinio.

In modo particolare esprime gratitudine a:
– I Comuni di Brusio e Poschiavo
– La Banca Cantonale Grigione
– La Repower

-I relatori ufficiali: Graziano Crameri, Massimo Oggiano, Roberto Nussio, Agostino Lardi, Lanfranchi Mauro
-Il responsabile dell’Ufficio cantonale per la formazione professionale Massimo Oggiano.
– La band “dead of ount” composta da Corrado Crameri, Marco Baumann e Adamo Costa
– I membri del comitato organizzativo per l’aiuto nei preparativi: Roberto Nussio, Agostino Lardi, Paolo Sterli e Monica Capelli
– Roberta Zanolari per la realizzazione della foto ricordo
– I responsabili della formazione in azienda per il sostegno nell’acquisto dell’omaggio fotografico
– Il Lions Club Poschiavo per l’omaggio ai migliori apprendisti
– La Scuola Professionale Poschiavo per l’offerta dell’aperitivo
– Althea Flower per l’ornamento floreale
– La stampa (Il Grigione Italiano e IlBernina)
– Il gruppo PER, sponsor del premio: “Studio dell’inglese in Inghilterra”.
– Tutti i presenti che hanno onorato la “Festa apprendisti 2013”.

L’organizzatrice incaricata: Monica Capelli
Il presidente: Roberto Nussio

Fotografie di Michele Zanetti e Milo Ebneter