Blocher mette in guardia sulle imposizioni dall’alto

0
5

L’ex Consigliere Federale in Valposchiavo
Questo pomeriggio all’Agriturismo Miravalle a Brusio, Christoph Blocher era ospite dell’UDC Valposchiavo. Il politico ha tenuto un discorso di fronte a quasi 100 persone, fra cui molti membri e simpatizzanti dell’UDC.

Presente pure una buona rappresentanza del PDC e delle autorità comunali brusiesi; praticamente assenti invece gli altri partiti locali, la Regione Valposchiavo e le autorità comunali poschiavine.

A fare gli onori di casa è stato Arturo Plozza, sindaco di Brusio, che ha definito il pomeriggio come un incontro per la gente e non un evento partitico. Fulvio Betti, presidente dell’UDC Valposchiavo, ha introdotto l’ospite di prestigio ricordando l’importanza della democrazia diretta, del federalismo e dell’indipendenza della Svizzera, cavalli di battaglia della formazione democentrista.

Christoph Blocher, ex Consigliere Federale e personaggio di rilievo della scena politica elvetica, ha impiegato poco tempo a catturare l’attenzione del pubblico. Gli sono bastate poche frasi per strappare sorrisi e applausi ai presenti. In un discorso di una mezzora circa, condotto in svizzero-tedesco, il leader dell’UDC ha affrontato diversi punti. Dalle fusioni comunali alla politica energetica, dall’immigrazione alla politica familiare fino al rapporto verso l’Unione Europea. La messa in guardia rispetto alle imposizioni dall’alto – siano queste cantonali, federali oppure internazionali – ha rappresentato il filo rosso del suo intervento.

Christoph Blocher ha da subito catturato l’attenzione del pubblico.

 

Plinio Pianta dell’Associazione Territorio senza Grandi Predatori ha colto la palla al balzo e ha chiesto un parere circa il ritorno di orso e lupo sulle nostre montagne. Nella sua risposta, Blocher ha sottolineato il costo economico che questi hanno per la comunità svizzera. Al termine delle domande del pubblico, Elio Paganini – figura di vertice dell’UDC Valposchiavo – ha chiuso il pomeriggio ringraziando in particolar modo il PDC per la sua presenza e augurandosi che in futuro le due formazioni politiche possano “costruire assieme”.