Patto per lo sviluppo territoriale

0
13

Dalla Calabria
Il Presidente di Confindustria Reggio Calabria, Andrea Cuzzocrea, ha firmato insieme a Fabio Bocchiola, A.D. di SEI S.p.A., e a Luca Poggiali, Consigliere Delegato, un patto per lo sviluppo territoriale legato al progetto per la realizzazione della centrale a carbone di ultima generazione di Saline Joniche (RC).

Grazie a questo accordo si istituisce uno stretto coordinamento tra la Società di Progetto e l’Associazione degli imprenditori reggini, teso a sviluppare “momenti di confronto sulle modalità del possibile coinvolgimento del mondo imprenditoriale di Confindustria nei futuri lavori di costruzione della Centrale”.

“Si tratta di un passaggio significativo per lo sviluppo del Progetto – ha dichiarato Fabio Bocchiola – finalizzato a massimizzare i benefici che l’investimento è in grado di generare per l’economia locale. Oggi con Confindustria Reggio Calabria diamo avvio ad una cooperazione rinnovata e rafforzata che vede come terzo pilastro le istituzioni locali, ad iniziare dalla Prefettura di Reggio Calabria con cui intendiamo arrivare alla firma di un “Protocollo di Legalità” che disciplinerà i futuri lavori di costruzione della Centrale”.

D.s.: Cuzzocrea e Bocchiola

 

Il neonato Comitato si riunirà con cadenza bimestrale e prevede esplicitamente la possibilità di estendere la partecipazione anche alle rappresentanze sindacali in modo da avere momenti di confronto con tutte le parti sociali interessate.

“È naturale che Confindustria Reggio Calabria segua da vicino l’investimento privato più importante degli ultimi decenni – dichiara Andrea Cuzzocrea – e oggi, grazie all’istituzione di un Comitato per lo sviluppo territoriale, abbiamo a disposizione uno strumento in più che permetterà uno scambio di informazioni costante e l’elaborazione di proposte utili per l’intero progetto di SEI S.p.A., che ricordo essere associata a Confindustria dal 2008. Noi, rappresentando una delle più importanti associazioni datoriali del Paese, abbiamo il dovere di occuparci delle positive ricadute industriali ed economiche che questo progetto potrà portare al tessuto produttivo del nostro territorio”.

Reggio Calabria, 13 settembre 2013 

SEI & Confindustria Reggio Calabria