Abbattimento di lupi: il WWF denuncia il Canton Vallese

0
26

WWF: il Concetto Lupo ha validità nazionale
Solo il Vallese non lo applica. In questo cantone sono già stati abbattuti otto esemplari, di cui sette con il benestare delle autorità. Ora il WWF ne ha abbastanza e ha deciso di presentare una denuncia all’autorità di vigilanza presso la Confederazione contro il Canton Vallese.

Nel Vallese, la politica sui lupi è segnata da 18 anni di stasi. I membri delle autorità locali preferiscono pontificare sull’istituzione di zone libere dai lupi e perfino incitare all’abbattimento illegale piuttosto che accelerare fattivamente la messa in opera di misure di protezione delle greggi”, critica Kurt Eichenberger del WWF Svizzera. In nessun altro cantone le severe norme di tutela a favore del lupo vengono gravemente disattese come nel Vallese. Per il WWF, la misura è ormai colma: è giunto il momento di inoltrare una denuncia all’autorità di vigilanza presso la Confederazione contro il cantone.

 

Omissioni a ripetizione

L’ultimo episodio di abbattimento di un lupo, avvenuto nella valle di Goms il 2 settembre, evidenzia in modo esemplare le mancanze di cui si è macchiato il Canton Vallese:

  • Nella zona interessata dalle predazioni del lupo non sono state introdotte misure di protezione per le greggi di ovini, benché, a parere degli esperti, le condizioni lo permettessero e malgrado la presenza di lupi nella valle fosse segnalata dal 1998.
  • Il cantone intendeva disporre l’abbattimento già nel mese di giugno, ma la Confederazione si era opposta energicamente a causa delle carenze nella protezione delle greggi. Due settimane fa, quando è stata presa la decisione di abbattere l’animale, non si era ancora giunti a un accordo tra cantone e Confederazione in merito al perimetro di tiro. Malgrado ciò il cantone ha rilasciato un’autorizzazione all’abbattimento.
  • Il Vallese ha negato anticipatamente l’effetto sospensivo a un eventuale ricorso. In sostanza, questo significa che si è dato corso alla disposizione di abbattimento del lupo prima che fosse possibile verificarne la legittimità.
  • Nel Vallese non esiste ancora un Concetto Lupo cantonale per la pianificazione di misure nel lungo periodo. Eppure, questo cantone è un vero e proprio “punto caldo” per la detenzione di ovini e la principale area di immigrazione dei lupi provenienti da Italia, Francia e, nel frattempo, anche dal Canton Grigioni.

 

Presentando una denuncia all’autorità di vigilanza, il WWF sollecita quindi la Confederazione ad attivarsi affinché il Canton Vallese provveda a proteggere in modo adeguato le proprie greggi di ovini. Fino ad allora non devono essere autorizzati ulteriori abbattimenti. L’impiego mirato di cani da protezione e una sufficiente presenza di pastori rappresentano misure efficaci; lo dimostrano le esperienze fatte in altri cantoni (BE, SG, UR, FR). Ma anche nella valle di Goms e nel vicino Alto Vallese la protezione delle greggi funziona: da qualche anno in sei alpeggi della zona le greggi sono protette dalla presenza di cani e pastori. I risultati parlano da sé: quest’anno, nessuna pecora di tali greggi è stata attaccata da un lupo.


A colpo d’occhio

I lupi uccisi in Svizzera dal 1998

1 21/11/1998 VS Reckingen bracconaggio
2 14/01/1999 VS Sempione investito (spartineve)
3 25/08/2000 VS Evolène abbattuto legalmente
4 25/08/2000 VS Unterbäch abbattuto legalmente
5 29/09/2001 GR Sils i. E. abbattuto legalmente
6 23/03/2006 BE Gsteigwiler investito (treno)
7 25/10/2006 VS Valle di Goms abbattuto legalmente
8 21/11/2006 VS Collombey abbattuto legalmente
9 20/08/2009 VS Val d’Illiez abbattuto legalmente
10 11/08/2010 VS Mollens abbattuto legalmente
11 22/06/2013 TI Ranzo investito (treno)
12 02/09/2013 VS Alta valle di Goms abbattuto legalmente

 



 

WWF Svizzera