SI alla vignetta – SI ai Grigioni

0
0

L’opinione del consigliere nazionale Martin Candinas
Il sistema delle strade nazionali è la spina dorsale della rete stradale del nostro Paese. La rete attuale risale al 1960.

Da allora gli adeguamenti sono stati marginali a fronte di un incremento della popolazione che nello stesso periodo è passata da 5,4 a 8 milioni. Anche il traffico, in particolare quello sulle strade nazionali, è notevolmente aumentato. È quindi giunto il momento di integrare nella rete delle strade nazionali circa 400 km di strade appartenenti ai Cantoni.


Dal 1995 nessun aumento del prezzo della vignetta

Con l’integrazione di nuove strade nella rete delle strade nazionali annualmente la Confederazione vedrà aumentare i costi a suo carico di circa 300 milioni di franchi. Per coprire il maggior fabbisogno finanziario per l’esercizio, la manutenzione e la sistemazione di nuove strade è necessario che il prezzo della vignetta autostradale passi da 40 a 100 franchi. Nessuno si rallegra per l’aumento di una tassa. In questo caso si tratta però di un adeguamento ragionevole: il prezzo della vignetta è rimasto invariato dal 1995, mentre il volume del traffico sulle strade nazionali dal 1990 è raddoppiato.

Lo sviluppo della rete nazionale richiede un incremento dei mezzi finanziari a disposizione. Paragonando la situazione elvetica con quella internazionale anche aumentando il prezzo della vignetta a 100 franchi l’uso della strade rimarrà nettamente più conveniente. Inoltre, acquistando la vignetta, anche gli automobilisti provenienti dall’estero sono chiamati a finanziare il sistema delle strade nazionali. Lo scorso anno questo contributo si è attestato attorno a 130 milioni, pari a più di un terzo del totale delle entrate provenienti dalla vignetta autostradale.


Le strade nazionali „uniscono“

Le nostre vie di comunicazione giocano un ruolo fondamentale per la coesione della Svizzera. Votando SI all’aumento del prezzo della vignetta sarà possibile ampliare la rete delle strade nazionali e collegare in futuro le diverse regioni del Paese. Con l’adeguamento della rete delle strade nazionali le regioni periferiche e di montagna si avvicineranno agli agglomerati. L’adeguamento porterà dei benefici per tutti. Circa la metà delle strade che entreranno a far parte della rete nazionale si trovano nei Cantoni alpini. Per alcuni Cantoni dell’Altipiano saranno invece disponibili i mezzi finanziari per realizzare opere importanti come circonvallazioni, completamenti stradali e per risolvere i problemi di capacità. La rete delle strade nazionali sostiene la coesione nazionale, collegando meglio le zone più deboli ai principali centri economici.


Senza un aumento del prezzo della vignetta non ci sarà alcun adeguamento

L’adeguamento della rete delle strade nazionali è legato all’aumento del prezzo della vignetta. Nel caso questo venisse bocciato dal Popolo lo sviluppo delle strade nazionali non avrebbe luogo. Nessuno potrebbe beneficiare di migliori prestazioni. Importanti progetti – investimenti fondamentali per il nostro tessuto economico – non verrebbero realizzati. Dal 2008 al 2012 sono raddoppiate le ore di colonna sulle strade nazionali e sono oggi calcolate annualmente attorno a 20’000. Dal profilo economico, un’ora persa in colonna è più cara che l’aumento del prezzo della vignetta. Un SI all’aumento della vignetta migliora i collegamenti non solo nei centri urbani e negli agglomerati, ma anche nelle regioni periferiche.


I Grigioni beneficeranno di grandi vantaggi

Nel Canton Grigioni circa 162 chilometri di strade appartengono alla rete nazionale. La Confederazione prevede di riprendere ulteriori 54,8 chilometri, inglobando la tratta Thusis-Silvaplana. Il nostro Cantone è fra i maggiori beneficiari della misura, secondo solo a Berna. In futuro, 217 chilometri potrebbero far parte della rete delle strade nazionali, con un risparmio per il Canton Grigioni di circa 11 milioni di franchi l’anno. Un aspetto non secondario in previsione di un peggioramento delle finanze cantonali. Questi mezzi finanziari potranno essere investiti in altri progetti stradali. Le richieste non mancano da ogni regione e valle del nostro Cantone.

Per poter usufruire di strade nazionali sicure e in ottimo stato è necessario garantire il finanziamento adeguato. Il Canton Grigioni, con il suo secondo posto fra i Cantoni con più chilometri di strade nazionali, può solo beneficiarne. Da qui il mio consiglio: un SI convinto all’aumento del prezzo della vignetta.


 

Martin Candinas
Consigliere Nazionale