Tour dell’alta Val di Campo

0
0

Gita organizzata dalla Sportiva Palü Poschiavo – GUARDA LE FOTO
A causa delle condizioni meteo sfavorevoli si è deciso di non salire alla Cima di Lago Spalmo come da programma, ma di cambiare itinerario e purtroppo molti annunciati hanno deciso di rinunciare.

 

 

Nonostante questo, 5 appassionati di montagna si sono ritrovati sabato sera al Rifugio Saoseo per fare una bella gita e passare una serata in compagnia.

 

Dopo un’abbondante ed ottima cena e dopo aver dato un’occhiata al bollettino valanghe si è deciso che il giorno dopo saremmo saliti alla Mota da Scispadus, un itinerario sicuro, senza eccessivo pericolo di valanghe. Fuori dal rifugio continua a nevicare, ma questo non guasta il morale e la serata trascorre allegramente. A mezzanotte decidiamo che è meglio andare a letto se il giorno seguente vogliamo essere in forma per la salita.

 

Domenica mattina, appena svegli, ci rendiamo subito conto che la nevicata della notte è stata abbondante; fuori dal rifugio ci sono circa 30 centimetri di neve fresca. Dopo colazione mettiamo le pelli e via, comincia la nostra gita. Salendo in direzione del lago di Val Viola, le nuvole sembrano alzarsi un pochino e lasciano intravedere le cime circostanti, allora decidiamo di salire in direzione del Piz Cunfin.

 

Appena arriviamo alla quota 2550 m, sulla cresta che separa la Val di Campo dalla Val Viola un vento gelido ci investe e le nuvole si abbassano nuovamente chiudendo completamente il panorama; allora decidiamo di rinunciare alla cima. Togliamo le pelli e cominciamo la discesa in direzione del Plan da la Genzana. La neve in quota è molta, circa 50 centimetri, ed è molto pesante, ma scendiamo ugualmente senza problemi.

 

Al Plan da la Genzana decidiamo di rimettere le pelli e salire alla Mota da Scispadus. Arrivati in cima, tolte nuovamente le pelli, ci godiamo la discesa nella polvere e con qualche bel capitombolo arriviamo al Rifugio Saoseo dove concludiamo la nostra gita con una meritata bevanda in compagnia.

 

Nonstante il maltempo la gita è stata molto bella e divertente.

 

Un ringraziamento speciale va alla nostra guida Remo Cortesi che ha saputo organizzare tutto alla perfezione e al team del Rifugio Saoseo

 

Sponsor:

 

 

 

Alla prossima

Ivan Rastelli