Centro riciclaggio rifiuti edili minerali “Abrüsù”

0
0

Informazione ufficiale dell’amministrazione comunale
Nel 2010 il Comune di Poschiavo, nell’ambito del “concetto inerti” elaborato in concomitanza con il progetto Lagobianco, ha riconosciuto la necessità di un riordino generale dei vari depositi di materiali sparsi sul proprio territorio.

L’obiettivo principale era quello di mettere a disposizione dell’industria locale una soluzione sostenibile che potesse risolvere le situazioni conflittuali esistenti. Con votazione popolare del 3 marzo 2013, il popolo ha approvato il credito di CHF 1.2 mio per la realizzazione di un centro di riciclaggio inerti in zona “Abrüsù”.

Dando seguito all’incarico ricevuto, le Autorità comunali hanno proceduto alla delibera delle opere per la realizzazione delle infrastrutture necessarie e, in un secondo tempo, a quella per la gestione del sito. La gestione è stata assunta da una società anonima (CIVA SA) che raggruppa la maggioranza delle imprese edili della Valposchiavo.

La realizzazione del centro, grazie anche all’ottima collaborazione con la ditta esecutrice, è stata conclusa entro i termini stabiliti e venerdì 21 marzo 2014 c’è stata la consegna delle infrastrutture da parte del Comune alla CIVA SA che, da subito, ha assunto la gestione sotto il controllo dell’Ufficio tecnico comunale.

Nel centro saranno trattati inerti minerali provenienti dalle attività edili della Valposchiavo. Si calcola di poter riciclare ca. 4/5 del materiale in entrata e, con ciò, dare un decisivo contributo alla limitazione dei volumi di materiali in discarica e alla limitazione dello sfruttamento delle risorse d’inerti primari.

Nel corso del mese di maggio, durante una giornata delle porte aperte, alla popolazione verrà data la possibilità di prendere visione delle opere realizzate.

Poschiavo, 2 aprile 2014


[inserzione a pagamento]