Jäger in Valposchiavo: non un mero viaggio di propaganda

0
4

Monigatti e Vassella si candidano
Il Consigliere di Stato del Cantone dei Grigioni Martin Jäger ha raggiunto la Valposchiavo domenica 13 aprile di primo mattino.

Da subito si è immerso nella vita di paese, quella della domenica mattina un po’ fiacca e un po’ giocosa, evidenziando, tra un sorriso e l’altro, il duro viaggio che i valposchiavini hanno dinnanzi a loro quando si recano oltre Bernina. Jäger si è quindi recato nel Comune di Brusio, dove accompagnato da una delegazione di compagni valposchiavini ha potuto scambiare qualche opinione con i cittadini brusiesi, per poi raggiungere e tifare VPC al centro sportivo dei Casai verso l’ora di pranzo.

Martin Jäger in compagnia del Podestà di Poschiavo Alessandro Della Vedova

 

Pranzo dal carattere bipartisan, oltre che ottimo, in quel di Campocologno. Nel pomeriggio Jäger si è quindi portato verso Le Prese per un caffè ed in piazza comunale di Poschiavo per il digestivo ed una visita privata al Museo Poschiavino. In seguito Martin ha avuto modo di applaudire in prima persona la nomina di Dario Monigatti quale candidato principale in Gran Consiglio per il circolo di Brusio e quella di Franco Vassella quale candidato supplente in Gran Consiglio per il circolo di Poschiavo.

Gustavo Lardi e Martin Jäger posano davanti al Museo Poschiavino

 

Jäger durante l’assemblea straordinaria del Partito Socialista sezione Valposchiavo ha inoltre espresso tutta la sua preoccupazione per l’iniziativa contro l’italiano, lanciata a nord dei Grigioni, che mina direttamente il cuore della pace linguistica del nostro cantone. Da parte sua Jäger ha promesso di rimboccarsi le maniche in favore dell’italiano sottolineando che oltre Bernina sono grigionesi proprio come lo sono i valposchiavini. Felice per una giornata passata in compagnia di vecchi e nuovi compagni valposchiavini Martin ha quindi ripreso la via della capitale.

La sezione valposchiavina del Partito Socialista Svizzero augura a Martin, Dario e Franco un’ottima elezione.