Repower pianifica per Swissgrid la sostituzione di una sottostazione in Ticino

0
2

La costruzione originale fu realizzata oltre 60 anni fa
Grazie all’approfondita esperienza nello sviluppo di grandi progetti, Repower si è aggiudicata la gara d’appalto pubblica in conformità alle regole GATT/OMC per la pianificazione di una sottostazione ad Avegno (TI), all’imbocco della Vallemaggia. La somma prevista per l’incarico ammonta a circa 1,3 milioni di franchi.

L’opera sarà realizzata dal gestore della rete nazionale Swissgrid, che intende sostituire l’attuale sottostazione di Avegno a 220 kV con un nuovo impianto. La costruzione originale fu realizzata oltre 60 anni fa e necessita quindi di un intervento di ripristino completo. Per i lavori della nuova stazione elettrica è previsto un investimento totale di circa 15 milioni di franchi.

La sottostazione di Avegno immette nella rete ad altissima tensione l’energia prodotta dalla centrale idroelettrica Verbano di OFIMA. Il punto di snodo di Avegno garantisce inoltre l’approvvigionamento della rete di distribuzione regionale di AET.

 

In futuro, la stazione di smistamento sarà sistemata all’interno di un edificio di nuova costruzione e prenderà il posto dell’esistente stazione elettrica all’aperto. Poiché l’impianto si trova sul fiume Maggia, verrà prestata particolare attenzione alla gestione del rischio di alluvioni. Per ridurre al minimo le disinserzioni di rete, è necessario ottimizzare lo spostamento delle linee esistenti dalla vecchia sottostazione alla nuova.

In qualità di progettista generale, Repower si occupa delle prestazioni ingegneristiche, oltre a elaborare il progetto di costruzione, i documenti di pubblicazione, d’appalto e di esecuzione. L’incarico comprende anche la direzione generale dei lavori e della messa in servizio. In questi giorni Repower e Swissgrid hanno sottoscritto il relativo contratto per prestazioni da mandatario.

La conclusione del progetto di costruzione è prevista entro la fine del 2014, in concomitanza con l’inoltro della documentazione dell’approvazione. La seguente fase autorizzativa potrebbe estendersi per circa sei mesi e i lavori di costruzione veri e propri saranno probabilmente portati a termine entro la fine del 2017. Successivamente potrà essere demolita l’esistente stazione elettrica all’aperto.

 

Repower