Calcio: la VPC in finale nella Coppa Grigioni

0
0

Semifinale Coppa Grigioni: CB Surses 0–5 VPC
Il lungo e turbolento inverno è finalmente alle spalle. Dopo mesi di infinite discussioni, polemiche e cambiamenti, la VPC ritorna sul campo a fare ciò per il quale è stata concepita; giocare allo sport più bello del mondo.


La lunga sosta invernale ha creato un’ansia d’attesa di gran lunga superiore alle stagioni appena trascorse. La causa principale di questa situazione delicata è stata la cessione della punta di diamante Nicolò Pola alla prima squadra della capitale. Con lui ci hanno abbandonato altri quattro giocatori per svariati motivi. La cosa più produttiva di questo cambiamento è stata la voglia dei giocatori rimasti di dimostrare il proprio valore. In questa preparazione la partecipazione, l’impegno ma in special modo la voglia di fare dei gialloneri è stata esemplare e ammirevole. Ora ci aspetta il verdetto più indicativo. L’esito lo darà il campo. E quale evento migliore di una semifinale di coppa Grigioni?


Formazione VPC
Tuena; Soler Romano, Soler Manuele, Zanetti, Vassella; Cristiano, Crameri, Merlo, Cortesi Nakarin; Lardi, Bottoni
A disposizione: Cirolo, Cortesi Moreno, Cortesi Woot, Albertini, Pinto, Corti, Rampa


Dobbiamo assolutamente staccare un biglietto per la finale. L’imperativo è solo questo. Troppi i motivi per vincere questa delicata sfida. Riaffiorano ancora i ricordi di quella maledetta finale persa due anni fa. C’è voglia di rivincita e di rivivere quelle magnifiche emozioni. Mettere in bacheca la prima coppa della storia della Valposchiavo Calcio. Mantenere l’entusiasmo a mille almeno fino alla finale che sicuramente tutti sognano di giocare. Questi solo alcuni dei molteplici motivi per i quali non abbiamo alternativa alla vittoria.

L’avversario di questa semifinale è la sorpresa Surses. La compagine padrone di casa, che milita in quarta divisione, ci aspetta sul campo capitolino dell’Obere Au causa impraticabilità del loro centro sportivo a Tinizong. Avversari pressoché sconosciuti quindi nonostante la differenza di categoria da prendere con le pinze.
La partita inizia con le squadre che si studiano senza prendersi troppi rischi. La VPC appare subito più creativa e padrona del campo. Aspetti positivissimi che di logica conseguenza portano al vantaggio. Matteo Lardi detto “Kenke” colpisce a botta sicura e il portiere si ritrova il pallone che gli rimbalza dietro la linea che dovrebbe difendere, malgrado il disperato tentativo di rispedirlo sul terreno da gioco. Il direttore di gara vede però tutto e convalida la rete. Vantaggio meritato. Il colpo del raddoppio avviene una manciata di minuti dopo sempre con Lardi che è abile nel concludere a rete un’ottima sponda di Cristiano.

Andiamo all’intervallo con questo parziale. La partita col passare dei minuti inizia ad innervosirsi . I padroni di casa percepiscono che le speranze si affievoliscono sempre più e iniziano a martellare come fabbri. Dal canto suo la VPC deve stare attenta a non perdere inutilmente la testa. Il colpo del KO è nell’aria e su una rocambolesca azione d’attacco è Merlo a pigiare il pallone in rete. A questo punto l’avversario accusa il colpo e perde ulteriormente le staffe. Il festival del gol VPC continua e questa volta è il turno del neo-entrato Corti che si beve un difensore e insacca la sfera alle spalle del portiere. La goleada non termina qui. Corti entra in area e viene atterrato dal portiere che probabilmente si impossessa anche del pallone, ma per l’arbitro non ci sono dubbi. È calcio di rigore. L’esecuzione spetta allo specialista Cristiano che insacca il pallone con freddezza nordica.

Successo estremamente produttivo per i giovanissimi gialloneri. In finale, alla Ringstrasse di Coira, per la seconda volta delle ultime tre edizioni ci sarà la Valposchiavo Calcio, pronta a dar battaglia per realizzare un sogno che ci avevamo rubato dalle mani proprio nell’occasione precedente. Complimenti a tutti per l’ottima prima uscita stagionale. Adesso tutti concentrati in vista del prossimo impegno.

È anche tempo di campionato. Si riparte da una posizione di classifica molto particolare. Siamo a cinque punti dalla capolista che affronteremo sabato, ma non possiamo abbassare la guardia nemmeno con le inseguitrici visto l’incredibile equilibrio di questo tostissimo girone. Sabato prossimo ci aspetta il Triesen, fuori casa. La prima della classe che all’andata ci aveva strapazzati a casa nostra. L’asticella di difficoltà si alzerà bruscamente ma i gialloneri hanno una voglia matta di colpaccio. Chi vivrà vedrà… Forza magici gialloneri!

Per la VPC
Mattia Merlo