50 anni di storia per il Tennis Club Valposchiavo

0
8

Per l’occasione è stato realizzato un libro
Sabato 18 luglio 2015 il Tennis Club Valposchiavo festeggerà i suoi 50 anni di presenza in valle.

Quello che si appresta a festeggiare il club tennistico valligiano, sabato 18 luglio, è un traguardo molto importante. Cinquant’anni di attività sono un periodo lungo, ricco indubbiamente di grandi soddisfazioni ma anche di difficoltà. Per ripercorrere i momenti più significativi e onorare questa speciale occasione IL BERNINA ha intervistato il presidente del TCVP, Arkus Raselli (nella foto).

Presidente Arkus Raselli, il 18 luglio il Tennis Club Valposchiavo festeggerà un traguardo molto importante, i suoi 50 anni di attività. Quali sono gli eventi in programma per questa occasione?
Sabato 18 luglio, il nostro Club festeggerà appunto i suoi primi 50 anni di esistenza. In realtà il compleanno TCVP è antecedente, poiché il nostro sodalizio è nato nel lontano 1964, ma per svariati motivi che non sto ad elencare, abbiamo deciso di celebrare l’avvenimento solo nel mese di luglio del corrente anno.
Per l’occasione abbiamo organizzato una giornata che inizierà la mattina ai campi di Le Prese con un torneo di doppio che coinvolgerà le vecchie glorie del tennis valligiano e i giocatori attivi. Le partite si svolgeranno rigorosamente con delle racchette di legno.
A seguire una grigliata, un torneo di singolo per gli allievi della Scuola Tennis TCVP e dalle 19:00 in poi, all’Hotel La Romantica, aperitivo, cena, presentazione delle nuove tute TCVP, presentazione del libro 50 anni di storia TCVP, lotto, estrazione lotteria, musica, ballo e tanto altro ancora.

Quali sono le soddisfazioni maggiori che il club ha ottenuto nel corso di questo lungo periodo di attività?
Le società sportive in generale, oltre il merito di dare occasione di praticare dello sport, favoriscono indubbiamente l’aggregazione sociale, indipendentemente dallo status di provenienza e questo di per sé è già motivo di orgoglio.
Rivisitando la storia del nostro Club mi allieta sottolineare la progressiva crescita del sodalizio testimoniata appunto, nel corso degli anni, dai vari progetti che si sono concretizzati: la realizzazione del primo campo ai Cortini, la nascita dei campi di Le Prese, la posa della casetta del Club ecc.
Oltre ciò vorrei sottolineare i vari risultati sportivi conseguiti nei campionati Interclub sia nel campo femminile che maschile, nonché i successi ottenuti dai singoli giocatori nella vicina Valtellina o a livello cantonale.

Quali difficoltà ha incontrato in passato, e incontra oggigiorno, un tennis club in una piccola valle?
Il Tennis Club, nel suo mezzo secolo di vita, ha saputo superare, grazie all’unione societaria, innumerevoli grattacapi e ostacoli. Il segreto per perdurare nel tempo credo sia quello di saper determinare dei chiari indirizzi programmatici, fissando le tappe a corto e medio termine, quantificando i mezzi da utilizzare, verificando a scadenze regolari la qualità e la quantità del percorso effettuato. Gli obiettivi devono essere sempre chiaramente compatibili con i mezzi disponibili alla società e tengo a precisare che il nostro sodalizio è basato quasi esclusivamente sul volontariato e non su strutture imprenditoriali. Il TCVP ha quale obiettivo di perseverare nel suo cammino autonomo confidando, chiaramente anche in futuro, sul sostegno finanziario dei vari sponsor.

La Valposchiavo offre numerose opportunità per praticare sport, dal calcio all’hockey, dallo sci alla ginnastica e la pallavolo. Quanto è apprezzato il tennis? Questo sport è maggiormente praticato tra i giovani e i ragazzi o interessa una fascia di età superiore?
Effettivamente la Valposchiavo offre molte opportunità per praticare dello sport e il tennis, nel corso degli anni, ha saputo ritagliarsi uno spazio importante nelle società sportive che promuovono l’attività fisica individuale e di gruppo. Il tennis non conosce età, cioè è praticabile da ragazzi dai quattro anni fino ad età avanzata.
In questo momento la fascia che va per la maggiore è quella dai 35 ai 55 anni, composta in buona parte da ex calciatori.
Senza ombra di dubbio, il TCVP sta investendo parecchie risorse economiche e di tempo in un progetto di crescita del movimento tennistico in generale, riservando particolare attenzione al settore giovanile. Purtroppo però la stagione tennistica, causa la mancanza di una infrastruttura coperta, si riduce da maggio a ottobre e ciò non favorisce di certo la crescita auspicata del nostro sodalizio.

In occasione del cinquantenario il Tennis Club ha realizzato un libro. Ce ne può parlare?
Riprendendo l’introduzione del libro “Tennis Club Valposchiavo, cinquant’anni di storia” posso affermare che, quando tempo addietro ho deciso di scrivere un testo rievocativo dei primi 50 anni di vita del nostro Club, nemmeno lontanamente immaginavo la mole di lavoro che mi si sarebbe presentata. Unica cosa di cui ero consapevole era che di testimonianze scritte ne avrei trovate poche.
Con entusiasmo, comunque, mi sono tuffato a ritroso nel tempo, rileggendo i verbali a mia disposizione. Appurato che i primi anni del Club non presentano alcuna traccia scritta, ho cercato di ricostruire quei periodi affidandomi a testimonianze orali e rileggendo i Grigioni Italiani degli anni 60 -70. Di certo un appagante lavoro di ricerca e rilettura, con la scoperta di particolari curiosi, tradotto poi in una sorta di canovaccio della storia del Club.
Per tutti gli interessati, a partire dal 20 luglio, il libro sarà in vendita in vari punti in Valle oppure sarà acquistabile direttamente dal sottoscritto.