Il grano saraceno torna a Baruffini

0
8

1000 mq di terren
Grano Nero si prefigge di recuperare la coltura un tempo florida del grano saraceno nell’area di Baruffini e di valorizzare la cultura agricola ed alimentare legata al “curunìn”.

“Il progetto Grano Nero – racconta l’Assessore al Commercio e al Turismo Sonia Bombardieri – parte da un duplice ringraziamento. Al suo finanziatore, Fondazione ProValtellina e Fondazione Credito Valtellinese, e ad una signora gentile e disponibile originaria di Baruffini, Adele De Piaz, che ha conservato nei decenni il nostro seme autoctono di grano saraceno “curunìn”. Un seme di notevole importanza storica in Valtellina certificato di recente dalla Università Bicocca insieme al seme “nustràn” di Teglio come unico seme autoctono italiano” (…) leggi tutto