Forse un nuovo futuro per Lagalb

0
0

Ancora anonimo il gruppo d’investitori
(di P. Pola)
Come citato in un articolo apparso sulla Südostschweiz Online, la stazione sciistica della Lagalb, che in dicembre dovrebbe aprire i battenti per l’ultima stagione, potrebbe essere salvata.

 

Stando agli attuali gestori, l’impianto di risalita, situato tra la Valposchiavo e l’Engadina, dovrebbe chiudere definitivamente al termine della stagione invernale 2015/2016. Forse non è però ancora stato scritto l’ultimo capitolo. Il Comune di Pontresina intende infatti incontrarsi con un gruppo d’investitori.

Il comprensorio sciistico, appartenente al gruppo Engadin St.Moritz Mountains AG, combatte ormai da oltre tre lustri con problemi finanziari non indifferenti, con perdite operative che superano il milione di franchi annui. Da qui la decisione di chiudere definitivamente l’attività, nonostante le accese proteste sollevate dalla popolazione.

Secondo quanto comunicato dal Comune di Pontresina, pare che un gruppo d’investitori voglia ora tentare di riprendere l’attività. L’offerta è stata inoltrata una settimana fa in modo del tutto anonimo, conferma un’addetta ai lavori del Comune engadinese. Sempre secondo la stessa incaricata, la proposta ha comunque destato un’impressione positiva, ma, per saperne di più, occorre attendere l’incontro con il gruppo d’investitori, al momento ancora sconosciuto.