Buona la prima per il docufilm sul Trenino Rosso

0
14

Numeroso il pubblico al Cinema Mignon 
(di I. Falcinella)
Affollati i posti del cinema tiranese ieri sera, in occasione dell’anteprima ad ingresso libero del docufilm sul Trenino Rosso di Filippo Fagioli. Questa sera l’evento sarà ripetuto alle ore 18.00 al cinema Kino di St.Mortiz.

La passione per la ferrovia nasce nel regista Filippo Fagioli e nei membri del suo staff nel corso del precedente documentario, “L’Arrivo di un Treno”, dedicato alla dismessa e sfortunata ferrovia umbra Spoleto-Norcia. Durante le riprese la troupe prende familiarità con la figura dell’ Ing. Erwin Thomann, geometra svizzero progettista della stessa ferrovia umbra. Thomann nato nel 1879 iniziò la sua carriera effettuando le misurazioni, nel Canton Grigioni, del tracciato delle ferrovie retiche, dal 1895 al 1898.

Partendo dall’idea di far rivivere ai tempi d’oggi la figura del brillante ingegnere attraverso un escamotage narrativo che lo ricollocherà sul Trenino Rosso, l’entourage di Philms ha contattato i familiari di Erwin Thomann, nati e cresciuti a Berna ed oggi residenti a Locarno.

Ulrich Thomann (nipote di Erwin) insieme a Filippo e Raffaele Thomann (pronipoti di Erwin) oltre a dare il loro assenso per la produzione di questo documentario si sono adoperati per consentire alla troupe di Philms di creare il personaggio del nonno/bisnonno nel modo più autentico possibile. Ulrich, durante la presentazione dal palco del Mignon, ha voluto dire alcune toccanti parole in ricordo del nonno: “Non mi resta che stringere la mano al mio caro nonno, anzi no, all’attore che lo ha interpretato”.

Alla serata sono intervenute ad elogiare l’iniziativa anche Enrico Bernasconi, rappresentante per l’Italia di Ferrovia Retica, e il Sindaco di Tirano, Franco Spada.

“Per il personaggio ci siamo ispirati alle vecchie immagini del Sig. Thomann, – ha raccontato, durante la conferenza stampa del mattino, l’attore Mauro Massucci che ne  ha vestito i panni – per poi addirittura, grazie a queste, andare a costruirci persino copia degli abiti”.

Delizia con la sua presenza il pubblico intervenuto anche l’attrice Vincenza Pastore (in mattinata non era potuta intervenire), che nel film interpreta brillantemente il ruolo di una ragazza che si immerge nel viaggio sul Trenino Rosso, accompagnata da un misterioso compagno di viaggio…

Il docufilm, oltre alla proiezione di oggi alle 18.00 a St. Moritz, sarà in distribuzione a partire dai prossimi giorni nei punti vendita elencati sul sito: www.philms.it/treninorosso.


Articolo correlato: 

Membro della redazione