Alla scoperta della Valposchiavo

0
82

IL BERNINA continua ad esplorare le idee e le invenzioni finalizzate ad aumentare l’attrattiva della Valposchiavo. Lo fa dando spazio agli allievi di seconda delle scuole superiori (2A, 2Ap e 2B).

Non mancano iniziative ambiziose

Una delle tematiche, affrontate nelle lezioni di geografia durante il secondo anno nelle scuole superiori, riguarda le tradizioni e le culture dei vari stati europei. Quest’anno gli allievi di seconda, dopo aver seguito il tradizionale programma, hanno voluto puntare lo sguardo su una realtà a loro più vicina, quella della Valposchiavo.

Hanno quindi immaginato quali risorse e attrattive presenti sul territorio potessero essere maggiormente sfruttate e valorizzate per incentivare il turismo e mostrare gli aspetti culturali e tradizionali che la valle offre a visitatori e abitanti.

Ne è nata una serie di proposte, alcune facilmente realizzabili, altre più complesse che, partendo da risorse già presenti nella vallata, potrebbero essere attuate per incrementare il turismo e offrire maggiori servizi anche ai residenti.

Le idee spaziano dalla realizzazione di un cinema gestito dai giovani, alla costruzione di un ostello. Dalla riqualificazione della zona del lago a Le Prese con spazi relax, zona piscine, scivoli ad acqua, a tour enogastronomici che partono da Campocologno e giungono fino a San Carlo. Non mancano iniziative più ambiziose come la costruzione di una pista da sci o di una pista da slittino.

Tutte le attrattive partono però da un punto comune: mettere in evidenza e sfruttare al meglio le grandi risorse che il territorio offre già spontaneamente.


Catia Curti