Richiedenti l’asilo ospitati anche in futuro in Val Monastero

0
1

Prorogato a tempo indeterminato il mandato di prestazioni 
Anche per quest’anno è atteso un numero elevato di richiedenti l’asilo che saranno assegnati al Cantone dei Grigioni. Al fine di garantire le capacità di collocamento necessarie, il Cantone non può rinunciare a nessuno dei posti esistenti. Il mandato di prestazioni stipulato con il gestore dell’alloggio collettivo a Valchava, Val Monastero, viene perciò prorogato. 

Nel mese di novembre 2015 è stato posto in esercizio in tempi rapidi l’alloggio collettivo “Chasa Muntanella”, che rappresenta una possibilità di collocamento supplementare per circa 50 richiedenti l’asilo. A tale scopo il Governo grigionese ha stipulato con il gestore dell’immobile un mandato di prestazioni, in un primo tempo limitato fino al 30 aprile 2016. Oltre a creare capacità supplementari, in tal modo è anche stato possibile raggiungere una migliore ripartizione dei richiedenti l’asilo tra le regioni.

Dopo i primi mesi di attività si può trarre un bilancio nel complesso positivo riguardo al collocamento di richiedenti l’asilo nella “Chasa Muntanella”. Il Direttore del Dipartimento di giustizia, sicurezza e sanità, Presidente del Governo Christian Rathgeb, ha avuto modo di convincersene in prima persona in occasione di una visita tenutasi a inizio aprile 2016. I punti in sospeso e le aspettative sono stati oggetto di colloqui avuti in loco con rappresentanti del Comune di Val Müstair e con altre organizzazioni attive in valle.

Siccome anche per l’anno in corso è atteso un aumento di richiedenti l’asilo, i Grigioni hanno tuttora bisogno di alloggi idonei. Entro la metà di aprile 2016, al Cantone sono già stati assegnati circa 240 nuovi richiedenti l’asilo. Al fine di garantire le capacità di accoglienza e di collocamento per i nuovi arrivati e per i nuovi arrivi previsti è necessario mettere a disposizione alloggi idonei. Il Cantone ha perciò prorogato a tempo indeterminato il mandato di prestazioni con il gestore dell’alloggio “Chasa Muntanella” a Valchava. L’Ufficio della migrazione e del diritto civile designerà una persona di riferimento in loco.