Caccia alta, i risultati in Valposchiavo

0
0

Plozza: “Nonostante si debba parlare di condizioni sfavorevoli per la caccia, il bottino è alto”
I risultati numerici della caccia alta 2016 in Valposchiavo sono ora disponibili.  Grazie a effettivi che erano giudicati buoni le previsioni per la caccia alta 2016 erano ottime. Le condizioni atmosferiche, con un settembre particolarmente caldo e privo di precipitazioni, hanno poi parzialmente compromesso il risultato.

 

Nel cervo si tratta del secondo maggior prelievo dal 2003 e nel capriolo del terzo prelievo degli ultimi 14 anni. Nel camoscio il bottino ha raggiunto la quota di 100 camosci abbattuti. ultimi anni. Sono 290 i cacciatori che hanno staccato la licenza in Valle.
Il bottino della caccia alta 2016 è riassunto nella tabella.

Le cifre indicate corrispondono ai capi abbattuti sul territorio della Valposchiavo

Sul territorio della Valposchiavo sono state abbattute anche 145 marmotte e 18 volpi. Interessante il numero di marmotte abbattute dai 290 cacciatori che hanno ritirato la patente in Valle (abbattimenti in tutto il Cantone). In totale si tratta di 686 marmotte, il 14.8 % del bottino totale.

Gli obiettivi gestionali dichiarati per le specie cervo e capriolo non sono però stati raggiunti. Per raggiungere i previsti piani di abbattimento sono ancora da abbattere 37 cervi e 36 caprioli.

Nel corso della seconda metà di novembre sarà necessaria ed è prevista una caccia speciale allo scopo di raggiungere i piani di prelievo fissati. Per questa caccia si sono annunciati 99 titolari della licenza della caccia alta che possono partecipare a questa seconda fase della regolazione degli effettivi.

 

 

GdS Arturo Plozza – Brusio