“Giornata della luce”, maggior visibilità, più sicurezza

0
4

Azioni di prevenzione in tutta la Svizzera
La scarsa visibilità è causa di molti incidenti, in particolare, in autunno e in inverno dove la notte dura più a lungo. Per invertire la tendenza, il TCS partecipa attivamente alla Giornata della luce del prossimo 3 novembre. Quest’anno, l’accento è posto sui conducenti delle due ruote e sui pedoni: gli utenti più vulnerabili.

 

Per la Giornata nazionale della lucea del 3 novembre, il TCS organizza varie attività sul tema della visibilità. L’obiettivo è doppio: far prendere coscienza gli utenti della strada sui rischi legati alla scarsa visibilità, ma anche dare dei consigli su soluzioni concrete per essere visti meglio. Le probabilità d’essere feriti o uccisi è molto più elevato di notte che di giorno, di conseguenza è importante essere ben visibili nel traffico.

Questa giornata di sensibilizzazione vuol dare delle risposte al crescente numero d’incidenti mortali che vedono coinvolti pedoni e ciclisti. Si sono contati nel 2015, 58 incidenti mortali di pedoni, con un aumento del 35% rispetto il 2014.

Le Sezioni del TCS organizzano diverse manifestazioni di sensibilizzazione in diverse regioni della Svizzera, direttamente nei Centri tecnici, nei Punti di contatto o in spazi pubblici in collaborazione con la Polizia.

Nelle città di Neuchâtel, Vevey, Berna e San Gallo, degli addetti si sposteranno in sella a delle Cargo-Bikes TCS (biciclette con rimorchio) e si posizioneranno nei luoghi frequentati dai
conducenti delle 2-route e dai pedoni organizzando delle azioni di prevenzione. Saranno distribuiti accessori riflettenti da fissare sui vestiti e zainetti, ciò per dimostrare che anche dei semplici oggetti possono essere efficaci per farsi vedere dagli altri utenti.

Alcune Sezioni del TCS organizzano anche delle azioni gratuite per gli automobilisti: come i controlli dei fari, test della vista e pulizia dei vetri.

TCS