Giorgio Bordoni, grissini che valgono oro

0
105

Primo gradino del podio per il suo prodotto (di M. Travaglia)
Il giovane panettiere e pasticcere Giorgio Bordoni di Poschiavo ha ricevuto una medaglia d’oro dall”Association romande des artisans boulangers-pâtissiers-confiseurs”.

 

 

Fine anno da incorniciare per la Panetteria Pasticceria Bordoni di Poschiavo che, nell’ambito della rinomata fiera “Gôuts et Terroirs” a Bulle (nel Canton Friburgo) ha ottenuto il più alto riconoscimento da parte dell”Association romande des artisans boulangers-pâtissiers-confiseurs” di Losanna.

A conquistare la giuria sono stati i grissini misti (alle olive, peperoni e rosmarino), frutto di una ricetta, maturata in anni di esperienza, di Giorgio Bordoni, figlio dei titolari dell’omonomia panetteria di Poschiavo. La peculiarità della ricetta risiede, tra le altre cose, nell’utilizzo della farina biologica 100% Valposchiavo, “ingrediente che utilizzerò di più in futuro e che probabilmente, – confessa Giorgio – essendo una peculiarità locale, ha aiutato nei punteggi delle valutazioni”.

“Non era l’unico prodotto in concorso – rivela il panettiere – ma altri, per pochi punti, sono rimasti fuori dal podio. L’idea sarebbe, per le prossime edizioni, di portare nuovamente i prodotti non premiati, per vedere se ci sono stati dei miglioramenti“. Il vantaggio di partecipare a questo tipo di concorso, infatti, risiede nel fatto di poter contare sui suggerimenti di una qualificata giuria.

Per la panetteria di Poschiavo si tratta del quarto riconoscimento ottenuto negli ultimi anni; sono infatti tre le medaglie (un oro, un argento e un bronzo) vinte nelle passate edizioni della kermesse, che si ripete ogni due anni.

“Un ringraziamento particolare – conclude Giorgio Bordoni – va a Loredana che, col suo prezioso contributo nella realizzazione del packaging, ha impreziosito ancora di più il prodotto”.