Un giornalista ATS per i media italiani del Canton Grigioni

0
85
Da sinistra, Giuseppe Falbo e Danilo Nussio

Sarà operativo a partire dalla primavera del 2017 (di M. Travaglia)
Lunedì pomeriggio, il segretario generale della PGI e il presidente di InfoGrigione hanno annunciato che, a partire dall’anno prossimo, un nuovo giornalista sarà a disposizione dei media del Canton Grigioni di lingua italiana.

 

Dopo quasi 10 anni di trattative, i media di lingua italiana operativi nel Cantone dei Grigioni potranno contare su una nuova figura professionale messa a disposizione dall’Agenzia Telegrafica Svizzera. Proprio in queste settimane, infatti, l’agenzia di stampa nazionale ha aperto le candidature per un posto di lavoro (50-70%) nel suo nuovo ufficio di corrispondenza in lingua italiana a Coira.

Il successo di questo risultato (ottenuto anche grazie all’impegno di InfoGrigione, che negli anni si è ripetutamente rivolta all’Ufficio cantonale della cultura come pure all’Ufficio federale della cultura) era stato annunciato nella primavera del 2015, allorquando il Gran Consiglio Retico aveva accolto la proposta (presentata con la firma dell’on. Daniel Albertin e di numerosi altri deputati) di sostenere, con i soldi della Confederazione, un servizio d’informazioni in italiano per il nostro Cantone.

Il giornalista dell’Agenzia Telegrafica Svizzera – ha spiegato Danilo Nussio, presidente di InfoGrigione – avrà il compito di produrre testi (10-20 alla settimana, Ndr) in lingua italiana in modo bidirezionale, con l’intento sia di favorire l’integrazione linguistica nei Grigioni sia, tra le regioni periferiche, di conoscersi meglio”. In concreto, la nuova figura professionale metterà a disposizione degli articoli giornalistici di interesse cantonale in lingua italiana; nel contempo, con la collaborazione delle testate giornalistiche locali e attraverso la propria rete, proporrà ai media di lingua tedesca e romancia contenuti legati alle nostre realtà.

“Sarà un posto di lavoro indipendente dalla PGI”, ha sottolineato il segretario generale Giuseppe Falbo. Notevole importanza rivestirà il rapporto tra i diversi giornalisti che – ha aggiunto – in un clima costruttivo potranno costruire delle buone opportunità per l’informazione grigionese”.

Un’opportunità – gli ha fatto eco il granconsigliere della Bregaglia Maurizio Michael, collegato via Skype alla riunione – per far passare messaggi oltre le alpi… si tratta di piccoli risultati che però fanno breccia e probabilmente, in futuro, permetteranno di raggiungere altro”.

Gli obiettivi a medio termine, infatti, sono quelli di ottenere un’occupazione al 100% o, in alternativa, portare più risorse a sostegno dell’informazione locale. L’importante, è stato sottolineato, sarà dare seguito a questo risultato, dimostrando che quello per cui ci si è battuti in questi anni rappresenta una reale necessità.

“Una volta individuata e assunta la nuova figura professionale, – ha precisato il segretario della PGI Falbo – tra la primavera e l’estate del 2017 ci faremo promotori di un tour per accompagnare il giornalista nei Grigioni, con l’intento di avere un incontro con i media locali e porre così le basi per una proficua collaborazione”.