La coppia di medici Serena e “Bonto” annuncia il ritiro

0
504

Sul finire del mese di agosto Serena ed Emanuele Bontognali, tramite una lettera aperta creata di proprio pugno, sconvolgono la routine di molti affezionati pazienti dello studio medico (avviato da Emanuele nel 1989), anticipando le proprie dimissioni. A metà settembre, infatti, avviene il passaggio di consegne con il Dr. Cristian Raselli, già selezionato dai lungimiranti coniugi come loro successore.

Retrospettiva 2016

Il tempo non passa solo a guardarlo da fuori, scorre, lasciando i suoi segni, anche dentro le persone, e così per noi, Serena e Manu (ora diventato “Bonto”), è arrivato il tempo giusto per lasciare. Non vogliamo farlo senza dire un GRAZIE sentito a tutti i pazienti che negli anni hanno sempre dato un senso al nostro mestiere, aiutandoci a farlo con empatia e con piacere. E’ stato impegnativo, a volte stressante, magari qua e là ingombrante per tutta la famiglia, ma di sicuro interessante e gratificante. Abbiamo cercato di dare il più possibile di noi e imparato tantissimo da tutti voi”.

Questo in estrema sintesi il “Bontopensiero”, che nemmeno negli ultimi giorni della gestione dello studio medico ha mai dimenticato di pensare ai propri pazienti. Proprio in questo senso i due aveano già da anni in mente il nome del successore adatto: Cristian Raselli: “Ha un’ottima formazione, è ben 30 cm più alto di noi, 30 anni più giovane e ha un sorriso che conquista e tranquillizza!”.

Proporio al Dr Cristian Raselli abbiamo chiesto come sono andati i primi mesi di nuova attività:

Come sta andando il nuovo lavoro? Ha avuto difficoltà ad ambientarsi?
Il lavoro è iniziato bene, grazie anche al mese introduttivo di settembre durante il quale Emanuele e Serena mi hanno presentato diversi loro pazienti. Grazie alla loro presenza ho anche avuto la possibilità di prendermi un po’ più di tempo per studiare le cartelle cliniche e imparare a conoscere meglio il nuovo sistema informatico. Il fatto di poter rilevare uno studio molto ben funzionante e ben gestito, di poter contare su un team di assistenti di studio medico già affiatato e con esperienza così come la calorosa accoglienza dei poschiavini mi hanno permesso di ambientarmi senza grosse difficoltà.

E’ soddisfatto della sua scelta?
Pienamente! Il medico di famiglia è stata la figura che mi ha fatto decidere di studiare medicina. Sono felice di poter praticare questa professione così vicina alla gente qui in Valle.

E’ stato impegnativo sostituire i coniugi Bontognali?
Il fatto di rientrare a Poschiavo per assumere il ruolo di “Bonto” e Serena mi ha fatto molto pensare. Ero e sono consapevole del grande lavoro che hanno svolto,
del loro incondizionato impegno negli anni e della fiducia di cui godevano tra i loro pazienti. “Sostituire” due personalità come le loro, con il loro enorme bagaglio di esperienza, è un processo, non può succedere da un momento all’altro. Non mi vedo quindi come un “sostituto”, ma semplicemente come un nuovo medico con tanta voglia di fare bene il suo lavoro.


Ivan Falcinella