Inizio di stagione scoppiettante per il Bob Club Svizzera Italiana

0
193

Nel Nameless Race del 7 gennaio, la prima delle 9 gare in programma di coppa Svizzera, i ragazzi della Scuderia del Bob Club Svizzera Italiana conquistano un meritatissimo 3 posto e relativa medaglia di Bronzo.

Primo podio nella prima gara di bob a 2

Il Team junior capitanato dal pilota Cédric Follador con il frenatore Robin Santoli (in prestito dal team di Beat Hefti) salgono sul podio battendo non solo i campioni svizzeri junior in carica ma anche altri team della categoria élite.

La sfortuna invece ha colpito il Team di Nicolas Schreamli che malgrado l’influenza ha voluto partecipare lo stesso alla gara guadagnando comunque un buon settimo posto.

Gara palpitante fino all’ultimo centimetro, invece nell’Horse-Shoe Race dell’8 gennaio, 3 equipaggi in soli 2 centesimi di secondo. Cédric Follador conquista il 6 posto con lo stesso tempo del Team Guadagnini e a soli 2 centesimi dal Team Schneider. Da notare che in entrambe le manches la coppia Follador-Santoli ha registrato il terzo miglior tempo di spinta della gara e nella prima manche, con 5.44 secondi, firmano il nuovo primato della Scuderia.

Inizio delle gare di coppa svizzera decisamente sopra le previsioni, dopo la sfortunata partecipazioni ai campionati svizzeri di fine dicembre, dove il BCSI ha partecipato per la prima volta con ben 3 team, 2 nella categoria junior e 1 nella categoria élite.

Purtroppo il sorteggio ha voluto che i 2 team junior (Team Follador e Team Schraemli) siano partiti per primi e secondo, e in questo sport si sa, i primi sono sempre i più svantaggiati. Invece il Team Crameri della categoria élite è stato vittima di uno spattacolare incidente: nella seconda manche Roberto Crameri, a causa della notevole potenza espressa, ha danneggiato le maniglie della spinta, la scivolata e la caduta a terra del pilota è stata inevitabile. Malgrado ciò è riuscito, con l’aiuto del frenatore Samson Zala, a rientrare nel bob e a riprendere il timone. Lo spavento e lo stress accumulato si è scaricato nella seconda parte del tracciato portandolo a un spettacolare incidente. Niente di grave, ma sembra che la sua carriere possa finire.

 

Nello Skeleton il 40enne Philippe Wendel, il più anziano atleta di questa specialità in Svizzera, si piazza ai piedi del podio in entrambe le gare in programma nello scorso fine settimana. Anche per lui un’ottima performance che lo piazza da subito nei primi ranghi della classifica generale di coppa svizzera.

Nelle prossime due settimane all’Olympia Bob Run si svolgeranno le gare di coppa Europa e di coppa del Mondo. Le gare di coppa Svizzera riprenderanno a fine gennaio.


Bob Club Svizzera Italiana