Più pernottamenti a febbraio grazie ai Mondiali di sci a St.Moritz

0
235

Dal 6 al 19 febbraio 2017 St. Moritz sarà teatro, per la quinta volta, dei Campionati mondiali di sci alpino; l’ultima edizione era stata ospitata nel 2003. In Engadina gli alberghi sembrano già da tempo aver registrato il tutto esaurito, quindi, buona parte degli appassionati del circo bianco indirizzano le ricerche di sistemazione verso mete limitrofe, come la Valposchiavo. IL BERNINA ha contattato l’ETV e alcuni albergatori della zona per conoscere la situazione.

Affollamento e prezzi attirano i turisti verso la Valposchiavo

Sulle piste da sci di St. Moritz saranno ben 600 atleti da circa 70 paesi di tutto il mondo a contendersi, dal 6 al 19 febbraio prossimi, le medaglie in palio in sei diverse discipline di sci alpino: Discesa libera, Slalom gigante, Super-G, Slalom, Super Combinata e gara a squadre. Gli appassionati del circo bianco arriveranno in forze per assistere all’evento; da dati non ufficiali risulta al momento che gli alberghi dell’Engadina sono quasi tutti al completo e che i pochi posti rimasti abbiano dei prezzi proibitivi.

L’Ente Turistico Valposchiavo, pur non avendo organizzato un’operazione di marketing mirata ai Campionati mondiali di sci alpino, ipotizza che tutto il settore alberghiero valposchiavino potrà beneficiare di questo grande evento internazionale.

“Non è possibile avere dei numeri precisi su quanti turisti verranno a pernottare in Valposchiavo grazie ai Campionati mondiali, – ci spiega il direttore ETV Kaspar Howald – si potrebbe al limite fare un raffronto tra le presenze mensili dello scorso anno e quelle del 2016, ma il risultato non sarebbe lo stesso attendibile perché ci sono anche altre tipologie di ospiti coinvolte. Sembra comunque che le prenotazioni stiano arrivando anche da noi: non ci resta quindi che sfruttare questa manifestazione per far conoscere la nostra valle”.

Quello che per ora l’ETV può confermarci è che una delegazione della Banca Raiffeisen, sponsor dell’evento di St. Moritz, in tempi non sospetti (circa un anno fa) ha già prenotato un soggiorno in uno dei nostri alberghi.

 

 

Il punto di vista degli albergatori

“Certamente ci sarà un ritorno economico per noi albergatori; – spiega Massimo Tuena dell’Hotel Suisse – quel che posso dirvi è che qui allo Suisse i fine settimana di febbraio sono già tutti prenotati. Altra cosa da ricordare è che in Valposchiavo i prezzi rimangono uguali, non vengono applicate maggiorazioni in vista di questo evento”.

“Qui a Le Prese, – ci racconta Bruno Raselli dell’Hotel Sport – febbraio solitamente è un mese piuttosto “fiacco” per quanto riguarda le prenotazioni alberghiere, invece, quest’anno, grazie ai mondiali, abbiamo già una decina di prenotazioni con una notte addirittura al completo”.

Di diverso avviso i titolari dell’Hotel Cambrena, sul Passo del Bernina, che al momento non hanno prenotazioni (a parte alcuni clienti abituali) per il periodo dei Campionati mondiali di sci alpino.


Ivan Falcinella