La Banca Cantonale Grigione Valposchiavo tra tradizione e innovazione

0
1010

Nella 1.a metà del 19° secolo il fenomeno dell’emigrazione di risorse umane e di idee indebolisce l’economia della Valposchiavo.

È nella 2.a metà del secolo che l’economia valligiana riprende vigore grazie alla costruzione della carrozzabile del Bernina, seguita, all’inizio del 20° secolo dalla messa in funzione delle Forze Motrici Brusio e dalla realizzazione della Ferrovia del Bernina.

Nel frattempo, il coraggio e l’intraprendenza degli emigrati valposchiavini hanno riservato loro fortuna e risorse finanziarie notevoli. Al ritorno in valle, investono i loro risparmi nel rinnovamento urbanistico del Borgo di Poschiavo e in numerose iniziative economiche, dando impulso alla società e all’economia valligiana.

Nel 1871, in questo prosperoso periodo economico, la Banca Cantonale Grigione posa una pietra miliare in Valposchiavo fondando la sua prima agenzia a sud dei Grigioni, a Poschiavo.

L’iniziativa, ad appena un anno dalla fondazione della Banca Cantonale Grigione, sottolinea l’importanza economica che riveste in quel periodo la Valposchiavo, e si rivela ben presto lungimirante e vincente.

Nel 1921 apre l’agenzia dell’Istituto bancario a Brusio e 50 anni dopo è attiva anche l’agenzia di Campocologno.

La Banca Cantonale Grigione in Valposchiavo ha rappresentato da subito un istituto bancario sicuro, rispondendo alle esigenze degli investitori e dei piccoli risparmiatori e conquistando la piena fiducia dei clienti.

Fino al 2002, le tre agenzie della Valle operano in modo autonomo sotto la direzione del proprio direttore.

Nel 2003, il sistema gestionale delle agenzie della Banca Cantonale Grigione subisce una radicale ristrutturazione. Le tre agenzie della Valposchiavo si uniscono e danno vita al “Mercato Valposchiavo Banca Cantonale Grigione”, sotto la direzione di un unico responsabile.

Franco Pola, membro di direzione, attuale responsabile del Mercato Valposchiavo Banca Cantonale Grigione.

Dal 2015, il Mercato Valposchiavo dispone di un centro “Private Banking”, che offre alla propria clientela soluzioni efficienti e complete nei settori Investimenti, Finanziamenti e Servizi Finanziari.

“Fiducia, competenza e contatto personale sono determinanti per il successo dell’istituto e per la soddisfazione della clientela”.

Con questo motto, i consulenti attivi nelle tre agenzie valposchiavine sono al servizio della clientela Private Banking.

Congedo
L’inizio del nuovo anno segna alcuni cambiamenti all’interno del Team del Mercato Valposchiavo Banca Cantonale Grigione.

Roberto Costa (Membro dei quadri)

Roberto Costa, (1954), termina la sua lunga carriera presso la Banca Cantonale Grigione, dopo 40 anni di collaborazione, e si prepara alla meritata pensione.
Roberto Costa entra a far parte del personale BCG nel 1976 presso l’agenzia di Pontresina. Nel 1977 si trasferisce presso l’agenzia di Campocologno.
Il lavoro è interessante e diversificato. L’attività del contrabbando, la svalutazione della lira, la fuga di capitali dall’Italia verso la Svizzera rappresentano per l’Istituto bancario sfide importanti, richiedono flessibilità e doti professionali e umane notevoli.
Roberto Costa, professionista serio e impegnato, le affronta con grande capacità.
Nel 1992 assume il ruolo di direttore presso l’agenzia di Brusio.
Nel 2003 si trasferisce presso l’agenzia di Poschiavo e riveste il ruolo di consulente PB per il Mercato Valposchiavo BCG nel settore “gestione patrimoniale”.

Il 31 gennaio 2017 Roberto Costa andrà in pensione.

La Banca Cantonale Grigione “Mercato Valposchiavo” ringrazia Roberto per la competenza e la professionalità con le quali ha ottemperato al suo mandato, e per la collegialità con la quale ha coltivato i rapporti umani con i colleghi di lavoro.
Gli augura di cuore sereni anni di meritata pensione in seno alla sua famiglia e a tutta la comunità.

Da Campocologno a Poschiavo

Fabio Pola (membro dei quadri)

Fabio Pola, (1978), assolve l’apprendistato di commercio presso la Banca Cantonale Grigione. Dopo alcune esperienze lavorative presso altri istituti, rientra alle dipendenze della BCG nel 2003 presso l’agenzia di Campocologno, quale consulente alla clientela.

Dal 2015 fa parte del Team dei consulenti Private Banking.

Dal gennaio 2017, Fabio Pola è attivo presso l’agenzia BCG di Poschiavo quale consulente PB e assume il portafoglio clienti gestito finora dal collega Roberto Costa.

La situazione attuale del Mercato Valposchiavo BCG
Attualmente, l’organigramma del Team Mercato Valposchiavo BCG è composto da 17 collaboratori, 6 dei quali impiegati a tempo parziale.

Seduti da sinistra

Monica Capelli, consulente alla clientela privata;
Romano Zala, membro dei quadri, consulente PB;
Marisa Crameri, consulente alla clientela privata;
Cinzia Zala, consulente alla clientela privata;
Davide Plozza, membro dei quadri, consulente PB;
Paolo Crameri, , membro dei quadri, sostituto responsabile, consulente PB;
Sonia Costa, consulente alla clientela privata.

In piedi, da sinistra:

Franco Pola, membro di direzione, responsabile del Mercato Valposchiavo;
Arno Dorsa, membro dei quadri, consulente PB;
Kathja Lardi, consulente alla clientela privata;
Graziella Carozzi, consulente alla clientela privata;
Giovanni Monigatti, membro dei quadri, consulente PB;
Nadia Balsarini, consulente alla clientela privata;
Matteo Marchesi, membro dei quadri, consulente alla clientela aziendale;
Fabio Pola, membro dei quadri, consulente PB;
Cristina Lanfranchi, consulente alla clientela privata;
Peter Paravicini, membro dei quadri, consulente PB.

La Banca Cantonale Grigione “Mercato Valposchiavo” offre da sempre ai suoi clienti professionalità, consulenza, proposte nuove, soluzioni complete.
È l’impegno che intende mantenere anche per il futuro, con forze giovani, qualificate, attente alle esigenze e ai bisogni della clientela.

Augura a tutti i clienti e a tutti i lettori un sereno e proficuo 2017!


Franco Pola