Il cielo di domani – Luca Brunoni

0
315

“Sei mai stato una persona diversa?”
Una domanda impegnativa, quasi inquietante…
Ambientato a tratti a Milano, ma principalmente a Barcellona. Un viaggio all’interno della mente umana, della società odierna, della perfezione confezionata dai potenti! Un libro delicato e intenso. Intrigante. Magnetico. Sono rimasta incollata e solo il buonsenso (ahimè, ho pure una vita e un lavoro) mi ha impedito di mangiarmelo in una notte! Questo è il tipico libro che appena lo posi lo riprendi e pensi: “Beh dai un’altra pagina..” Bravo Luca! Ottimo lavoro.

Per il protagonista de “Il cielo di domani” il futuro è a portata di mano: la banca dove lavora lo sta formando perché diventi un pezzo grosso, di quelli che guardano la città dall’alto del loro ufficio di vetro e che a Natale sotto l’albero trovano bonus da capogiro. Non male per un ragazzo di periferia, figlio di operai; uno che sotto la pelle di futuro leader è insicuro e sensibile – forse troppo per quel mondo di taglia gole. E, soprattutto, non male per un ragazzo che da qualche anno lotta con una malattia complicata. Ma quando, trasferitosi a Barcellona per un corso di spagnolo voluto dalla banca perde le pastiglie che lo curano, gli eventi precipitano. Un passato dimenticato ritorna a galla, aprendo uno squarcio nelle sue certezze: abbastanza per intravedere l’ombra di un terribile segreto. Cominciano così settantadue ore frenetiche a Barcellona, dai vicoli scuri del Barri Gòtic alle colline del Parc Güell, mentre la città, travolta da temporali, cambia volto. “Il cielo di domani” è la storia di un cambiamento ed è una storia d’amore. È la storia di un uomo che forse ha inseguito il sogno sbagliato, che si è dimenticato chi era. E che ora vuole ricordare.

Luca Brunoni è nato a Lugano nel 1982. Ha studiato giurisprudenza e letteratura e vive tra la sua città natale e Neuchâtel. Il cielo di domani è il suo primo romanzo.


di Yvonne / pagina fb