Revisioni alla legge sulla caccia

0
232
Immagine di repertorio

Il Governo ha approvato la revisione parziale di sette ordinanze sulla caccia e ha chiesto alla Confederazione di adottare misure urgenti contro la rapida crescita della popolazione di lupi.

Il Governo richiede alla Confederazione decisioni in tempi rapidi riguardo alla problematica legata ai lupi
In una lettera indirizzata alla Confederazione il Governo grigionese ha richiesto l’adozione di misure urgenti ed efficaci volte ad affrontare gli sviluppi indesiderati legati alla presenza del lupo. La popolazione di lupi è in rapida crescita.

Nel Cantone dei Grigioni si sono ripetutamente verificati casi di predazione da parte di lupi. Già nel 2016 sono stati registrati non meno di 55 casi di predazione di animali da reddito. Nei mesi di gennaio e febbraio 2017 la situazione si è ulteriormente aggravata, dato che altri 30 ovini sono stati sbranati da lupi nelle immediate vicinanze delle loro stalle e all’interno di recinti. Questi ultimi casi si sono verificati in quattro diverse regioni del Cantone, ossia in Bregaglia, nel Moesano, in Surselva e a Mastrils.

Il Governo è convinto che la benevolenza e l’accettazione della popolazione e dell’agricoltura grigionesi nei confronti del lupo andranno perdute se a livello federale non verranno create entro tempi brevi le basi giuridiche necessarie al fine di impedire un cambiamento comportamentale dei lupi mediante l’adozione di misure più incisive. A tale scopo il Governo richiede una revisione della legge federale sulla caccia in tempi rapidi, affinché sia possibile abbattere in tempi rapidi lupi che presentano comportamenti problematici e causano danni.

Nuove disposizioni per la caccia e la pesca grigionesi
Il Governo ha approvato la revisione parziale di sette ordinanze sulla caccia nonché la revisione parziale dell’ordinanza sulle tasse per le licenze di pesca. In sostanza, in tal modo vengono effettuate modifiche divenute necessarie a seguito della revisione parziale della legge cantonale sulla caccia, la quale entrerà in vigore con effetto al 1° maggio 2017.

Una modifica sostanziale riguarda le tasse per le licenze di caccia alta per cacciatori provenienti da fuori Cantone. Le tasse subiranno un incremento come previsto dal messaggio relativo alla revisione parziale della legge cantonale sulla caccia. Un ulteriore adeguamento delle tasse per le licenze di caccia e di pesca riguarda il rilascio di licenze onorarie. In futuro il rilascio sarà semplificato, dato che a titolo di novità verrà meno il criterio secondo cui è necessario aver compiuto 70 anni.

Un’altra nuova disposizione stabilisce che il tiro di caccia obbligatorio dovrà essere svolto entro l’inizio della caccia allo stambecco il 1° ottobre.


Cancelleria dello Stato dei Grigioni