Manchester e le reazioni dell’homo sapiens

0
338
I fiori e le candele in Albert Square per l'attentato alla Manchester Arena - 23 maggio 2017 (Jeff J Mitchell/Getty Images). Immagine da: www.ilpost.it

L’uomo contemporaneo non vuole rendersi conto che il maggior responsabile diretto o indiretto del male a volte satanico che imperversa su questa nostra terra viene in primo luogo da lui. Pare sia sempre colpa degli altri, ma soprattutto di Dio, giudicato un dio lontano, che non ama e non custodisce le sue pecore, come un buon pastore, ma anzi sembra disinteressarsene, altrimenti le difenderebbe e non permetterebbe tutto questo male!

Chi crede nel Dio di Gesù Cristo sta sotto la croce e lì vede un dio Crocifisso per noi e con noi che ha dato all’uomo tutto di sè non ha altro, ha dato la sua stessa vita gratis. Dunque la potenza più grande per ottenere pace è l’amore, non certo le armi, il potere le grandi imprese economico-commerciali! Dalla sua Croce, trono d’amore, ci dona sempre e ancora la possibilità di metterci sulla giusta via, sul cammino insieme a Lui, peccato che noi scegliamo sempre la strada più comoda possibile, ma soprattutto che corrisponda ai nostri desideri.

Per camminare insieme a Lui ci ha anche donato dei segnali che indicano il percorso per arrivare alla meta, ossia i suoi comandamenti, che non sono come qualcuno pensa dei divieti, anzi sono le freccie che ci fanno stare nella via giusta, al sicuro. Un pò come i nostri cammini di montagna che hanno gli indicatori ben segnalati per non perdersi! Se solo ci fermiamo un attimo a sostare con Lui lo comprendiamo bene, ma oggi siamo troppo indaffarati a fare altro per accorgerci che questo Dio incredibile ci vuole salvi tutti, ma proprio tutti e siamo fratelli, con un unico Padre.

Nulla succede mai per caso su questa nostra terra, neppure il terrorismo e tutte le gravi malattie che noi stessi stiamo producendo sempre più con le nostre mani, inquinando il Creato. Papa Francesco ce lo ricorda costantemente attraverso le sue encicliche, soprattutto la Laudato Sii sulla salvaguardia del creato e l’Evangelii Gaudium, la gioia del Vangelo, della bella notizia per noi che Dio in Gesù ogni giorno ci da. Sarebbe ora e tempo di vedere e udire tutti i richiami che Lui stesso ci sta continuamente dando e deciderci a seguire LUI CHE È LA VIA, LA VITA E LA VERITÀ, vivendo la libertà ricevuta, insieme a Lui, ossia in modo divino.


Otto Murbach