Costinata Pusc’ciavin in dal Tisin: “Sono tutti benvenuti”

0
1022

Domenica 27 agosto alle ore 11.00, la Società di Pusc’ciavin in dal Tisin si dà appuntamento presso la Capanna del monte Ceneri, vicino allo Stand di Tiro, per la tradizionale costinata di fine estate.

Oltre al pranzo ad un prezzo convenzionale, il pomeriggio sarà allietato da giochi e musica per grandi e piccini. Per motivi organizzativi è richiesta l’iscrizione chiamando o mandando un SMS al numero telefonico della SPT 077/462.00.30 entro e non oltre il 23 agosto 2017 oppure scrivendo all’indirizzo e-mail spt-ticino@hotmail.com. La manifestazione si terrà anche in caso di pioggia.

“Il comitato de La Società di Pusc’ciavin in dal Tisin – racconta il corrispondente Marco Menghini, da 3 anni membro dell’associazione – è un bel gruppo affiatato composto da 9 membri”. Essi sono: Daniele Barra, Stefania Bordoni Barras (segretaria), Nanda Crameri,
Livia D’Amario Crameri (cassiera), Roberta Lardi (presidente), Marco Menghini (corrispondente), Carlo Luminati (vice presidente), Marcello Tuena e Silvana Zanetti.

Marco Menghini

L’associazione Pusc’ciavin in dal Tisin conta attualmente circa 200 soci, “numero che negli anni è aumentato – afferma Marco – grazie alla sempre maggiore notorietà che abbiamo acquisito e grazie anche ad alcune iniziative che ci hanno permesso di contattare molte persone di origini poschiavine attualmente residenti in Ticino”.

Anche se per motivi geografici la costinata sul Monte Ceneri si rivolge prettamente ai poschiavini e simpatizzanti presenti in Ticino e dintorni, quest’anno proprio da Poschiavo sarà presente un copioso gruppo di persone che festeggiano gli 80 anni. “Chi, anche proveniente dalla nostra bella valle, volesse partecipare – aggiunge il corrispondente – è quindi il benvenuto!”.

Maggiori informazioni e modalità di iscrizione sono consultabili sul sito www.spt-ticino.com e sulla pagina Facebook dedicata. “Proprio questi due strumenti – conclude Marco Menghini – sono anche il modo migliore per seguire le nostre attività con tanto di fotografie e altro ancora”.


Marco Travaglia