Bondo, dopo 52 giorni i primi rientri nelle case

0
208
© 2017 Kanton Graubünden

A 52 giorni dalla frana del Pizzo Cengalo, in Val Bregaglia (GR), i primi abitanti di Bondo, il villaggio maggiormente colpito dalla conseguente colata detritica, hanno potuto stamattina tornare nelle loro case.

“Non vi è stato un assalto”, ha detto all’ats Christian Gartmann, portavoce del Comune. Le persone residenti nella “zona verde” potevano scegliere liberamente se tornare e pernottare nelle loro case oppure no. Ora nel paese è tornata l’acqua e l’elettricità e i 65 abitanti possono nuovamente utilizzare le loro abitazioni, ha spiegato Gartmann.

Il ritorno è stato un momento di gioia per le persone coinvolte. Dalla frana del 23 agosto non hanno infatti più potuto dormire nelle loro case. Solo accompagnati da persone del servizio civile gli sfollati vi avevano potuto far ritorno solo per un breve lasso di tempo.


ATS