Frane, Alice di Vicosoprano: “Alcune amiche rimaste coinvolte”

0
1423

Nell’ultimo periodo la Val Bregaglia è stata colpita da una serie di frane, staccatesi dal Pizzo Cengalo. Una frana di grandi proporzioni è caduta nella mattinata del 23 agosto, in seguito, nella serata del 31 agosto uno smottamento ha colpito Bondo e altri villaggi della zona, dove molte abitazioni sono andate distrutte e alcune strade sono state rese inagibili.

Intervista ad Alice Ghilardi, nata nel 2000 e cresciuta a Vicosoprano in Val Bregaglia.
Nel 2016 ha lasciato la valle per frequentare la Scuola Cantonale di Coira, dove attualmente continua i suoi studi.

Eri in valle quando sono scese le frane a Bondo?
Quando sono scese le varie frane mi trovavo a Coira, in convitto.

Come hai scoperto quanto accaduto?
La prima notizia di quello che stava succedendo in valle l’ho ricevuta guardando Facebook, vedendo varie foto e video; in seguito ho telefonato alla mia famiglia per avere delle informazioni più precise.

La tua famiglia è rimasta coinvolta?
Direttamente no, perché viviamo a Vicosoprano, il quale resta più a nord di Bondo.
Però spostarsi in auto verso l’Italia era un problema visto che le strade erano inagibili.
Anche attualmente si è sempre un po’ in dubbio se andare o no verso Chiavenna, soprattutto mentre piove; perché non si è mai certi di poter tornare a casa nel caso dovesse scendere una frana mentre si è fuori casa.

Sono rimaste coinvolte delle persone a te care?
Alcune mie amiche sono rimaste coinvolte, una in particolare è dovuta andare via dalla sua casa ed è ancora via tuttora.

Come hai vissuto tutto questo?
Mi ha colpito molto di più di quello che pensavo. Anche non essendo il mio paese resta sempre la mia valle. Fa male mettersi nei panni delle persone che non possono tornare a casa loro e ovviamente vedere le mie amiche giù di morale mi ha toccata.

Hai paura che possa scendere ancora del materiale?
Sinceramente si, gli esperti dicono che in futuro dovrà ancora scendere del materiale.


Michelle Köthe