A Brusio la Pasquetta si tinge di blu

0
1284

Ieri pomeriggio si è svolta la ormai consueta manifestazione del lunedì di PasquaTrà i öf, organizzata dal «Gruppo Giochi Pinguin» di Brusio. E siccome quest’anno la festa coincideva con la Giornata mondiale dell’autismo del 2 aprile, il parco giochi nei pressi della stazione ferroviaria di Brusio si è tinto di blu – il colore scelto dall’ONU per raccontare l’autismo – per una maggiore consapevolezza di una sindrome che colpisce sempre più bambini. Come descritto nella locandina redatta dagli organizzatori dell’evento svoltosi a Brusio, l’intento è quello di abbracciare la ricchezza della diversità.

Assunta Paganini-Capelli, insegante di scuola dell’infanzia e responsabile del gruppo Pinguin di Brusio, ci ha detto che l’idea è nata spontaneamente fra i genitori sensibili a questo tipo di diversità. Il culmine dell’evento prevedeva il lancio verso il cielo di palloncini blu, a cui sono stati legati dei cartoncini colorati con messaggi precedentemente scritti dagli alunni delle scuole elementari di Brusio. Ma anche molti partecipanti all’evento, giovani e adulti, hanno avuto la possibilità di immortalare un loro pensiero sui cartoncini vuoti ancora a disposizione, poco prima del lancio.

Lo spettacolare lancio in sincronia dei palloncini ha avuto un ottimo esito e i minuscoli aerostati blu, messaggeri di speranza, si sono librati con rapidità nel cielo sopra Brusio, risalendo la sponda sinistra verso la cresta dei monti. Un’aria tiepida e primaverile proveniente dal fondovalle li ha sospinti in alto, fin dove l’occhio non li ha più potuti distinguere.

Oltre a questo ben orchestrato evento sull’autismo non è mancata, dopo un teatrino inscenato dalla maestra Assunta e collaboratrici, la tradizionale ricerca delle uova colorate, e di quelle più grandi in cartapesta, da parte dei bimbi più piccoli. Né tantomeno sono mancati – complice anche la bella giornata – il buon umore, le torte, i dolci pasquali e il rinfresco offerto dalla comunità dei genitori.


Achille Pola